mercoledì 28 settembre 2016

Lascia in pace la natura



"Joskin armaalles lupaat
sä tähdet ja kuun
anna rauhassa olla 
luonnon ja muun."

Nel corso degli anni mi è capitato di vedere questi cartelli in alcuni punti del Keskuspuisto di Helsinki.
Un messaggio chiaro, conciso, elegante privo dell'astrusità di molti avvisi e cartelli in burocratese.


sabato 24 settembre 2016

Il concerto di commiato - parte prima

Non accade spesso che gli edifici in demolizione che vengano omaggiati con un grande concerto di commiato (jäähyväiskonsertti).
Accadrà domani 25 settembre per il vecchio centro commerciale di Martinlaakso (Martinkeskus) a Vantaa. Oltre al concerto si terranno una serie di eventi collaterali per tutta la durata della giornata.
Oltre la musica, il tema principale sarà la street art.
Da giorni infatti i muri esterni ed interni dell'edificio sono stati resi liberamente accessibili a diversi artisti che li hanno ravvivati con murali e graffiti di stili e colori diversi prima della demolizione.
Costruito nel 1970, Martinkeskus è stato ai suoi tempi uno dei primi e dei più grandi centri commerciali finlandesi.
Nella prima immagine si trova il programma della giornata di festa e, a continuare, alcune immagini di murali e graffiti esterni ed interni.















venerdì 23 settembre 2016

Il pagaiatore di SUP



Da un paio di anni che ho cominciato a notare un numero di praticanti di SUP a Helsinki e dintorni.
Lo sport del SUP viene chiamato in finlandese suppailu o anche SUP-lautailu. Chi lo pratica viene chiamato suppailija.


giovedì 22 settembre 2016

La mutevolezza dell'acqua


Tra i migliori libri letti negli ultimi mesi, il posto d'onore è occupato da 'La memoria dell'acqua', primo romanzo della scrittrice finlandese Emmi Itäranta.
Presto sarà disponibile in italiano anche 'Kudottujen kujien kaupunki', il secondo romanzo dell'autrice finlandese.

Consiglio a tutti di leggere 'La memoria dell'acqua'*. Non è un romanzo che si dimentica dopo aver voltato l'ultima pagina.
Vorrei condividere una citazione che si ripresenta, con parole diverse, più volte tra le pagine del libro.

"La morte è intima sodale dell'acqua , e nessuna delle due si può distinguerla da noi, che siamo fatti della mutevolezza dell'acqua e della prossimità della morte. L'acqua non ci appartiene, ma noi apparteniamo all'acqua: quando ci è passata attraverso le dita e i pori e il corpo, niente ci distingue dalla terra."

tratto da 'La memoria dell'acqua', Emmi Itäranta, Edizioni Frassinelli, 2015
Traduzione italiana di Nicola Rainò.
Titolo originale: Teemestarin kirja, Edizioni Teos, 2012


Qui si trova una breve scheda del libro e la possibilità di leggere il primo capitolo. La traduzione letterale del titolo originale finlandese è 'Il libro del maestro del tè'.




lunedì 19 settembre 2016

L'energia sollevatrice

A Eira, nel piccolo parco di Telakanpuistikko, si trova una scultura in bronzo denominata 'Kohottava voima'. La scultura è stata realizzata da Matti Haupt nell'autunno del 1962 per celebrare il cinquantesimo anniversario della Suomen Kaapelitehdas (oggi parte di Nokia). 
La statua oltre ad una (lontana) somiglianza con il David di Michelangelo, ha un legame più solido con l'Italia.
Infatti in Italia è stata realizzata e inizialmentre esposta prima di essere trasferita a Helsinki.

Sarà forse per quello che qualcuno ha pensato di fargli indossare una cravatta?




mercoledì 14 settembre 2016

Divieto di sosta ciclabile

Stazione ferroviaria di Pasila (Helsinki), un caldo pomeriggio di settembre.



domenica 11 settembre 2016

Un murale italiano a Helsinki

Gli organizzatori del Festival di street art UPEA16 hanno invitato a Helsinki l'artista italiano Tellas per realizzare il più grande murale della capitale finlandese su un edificio del quartiere di Sörnäinen.
Se ne parla anche in un articolo e un video di Helsingin Sanomat.
Di seguito alcune immagine scattate da me negli ultimi due giorni.






sabato 10 settembre 2016

Le sedie di Kalasatama

Non è la prima volta che mi capita di vedere delle panchine monoposto nei parchi di Helsinki.
Il trittico di panchine presenti sul lungomare di Sörnäistenniemi mi ha fatto pensare a qualche tipo di arte ambientale. Dopo un veloce ricerca in rete ho appreso che si tratta della prima parte dell'opera Istuinveistokset della scultrice Marjukka Korhonen.
Le sedie sono in acciaio e il modello si ispira a quello delle case dei proletari che agli inizi del secolo scorso popolavano l'area di Kalasatama. Nei prossimi anni verranno aggiunte altre due panchine.
Sebbene ci siano cantieri aperti, consiglio di visitare la nuova zona residenziale di Kalasatama per una corsetta, una passeggiata o una biciclettata.





 Maggiori informazioni sull'opera qui (in finlandese).


mercoledì 7 settembre 2016

La farfalla pulzella

Durante una recente escursione su un'isola di Helsinki ho notato un insolito numero di farfalle svolazzanti.
Una delle più colorate che sono riuscito a fotografare è un colorato esemplare di Aglais io.
In finlandese viene chiamata neitoperhonen* mentre in italiano è conosciuta con i nomi di pavonia, occhio di pavone, vanessa io, farfalla io.
La parola io non è legata a caratteristiche egocentriche ma pare faccia riferimento a Io, protagonista di una delle tante scappatelle di Zeus.



*neitoperhonen = neito (giovanetta, pulzella, vergine) + perhonen (farfalla).


domenica 4 settembre 2016

La raccolta dei girasoli

L'autunno finlandese è alle porte ma è ancora possibile raccogliere gratuitamente fiori e piante da diversi campi gestiti dalle municipalità.
A Vantaa alcuni di questi campi, opportunamente segnalati, si trovano nelle zone di Seutula, Simonkylä, Vantaankoski e Tikkurila. In questo articolo di HS trovate indicazioni dettagliate sulla posizione di alcuni campi a Vantaa, Helsinki e Inkoo.
Ho fatto una pedalata dalle parti di Vantaankoski e mi sono ritrovato davanti ad uno di questi campi. Considerata la pioggia degli ultimi giorni, meglio avere con sè un paio di stivali prima di entrare nei campi.