venerdì 23 gennaio 2015

L'alba invernale


Forse un'alba simile a quella che ora roseggia dallo schermo è stata la fonte di ispirazione di Jean Sibelius per la composizione di Öinen ratsastus ja auringonnousu (Cavalcata Notturna e Alba).
Secondo una delle due versioni note, Sibelius raccontò al suo segretario che questo poema sinfonico gli era stato ispirato da una straordinaria alba osservata durante un viaggio in slitta da Helsinki a Kerava. L'altra versione fa riferimento alla sua prima visita al Colosseo nel 1901.

Night Ride and Sunrise, Op. 55 è una versione del poema sinfonico eseguito  dalla London Philharmonic Orchestra . Buon ascolto!


domenica 18 gennaio 2015

Il corvo e il frutteto

Parte del fine settimana dedicato ad un frutteto*, cercando di raccogliere la frutta nel cestino prima dell'arrivo del corvo.


*Primo Frutteto è un gioco della HABA. L'edizione finlandese si chiama "Minun Ensimmäinen Pelini: Hedelmätarha"

sabato 10 gennaio 2015

I fanciulli del Sole




La statua in bronzo raffigurante i tre bambini con le mani alzate verso il sole si trova nel cortile di una scuola di un quartiere di Helsinki il cui nome, tradotto in italiano, rievoca quelli di un famoso quartiere e di un rione di Roma.
La scultura ricorda in qualche modo uno strumento dalle origini molto antiche.
Di quale scultura si tratta? Chi ne è l'autore? In quale quartiere si trova? A quale antico strumento si fa riferimento?



giovedì 8 gennaio 2015

La caserma dei vigili del fuoco

L'edificio in stile Jugend che ospita la caserma dei vigili del fuoco si trova nel centro di Tampere nei pressi della Cattedrale di Tampere. L'edificio principale è stato progettato da Wivi Lönn* nel 1907.
Inizialmente il tetto era di tegole ad eccezione di quello della torre che era di rame. Nel 1920 e nel 1980 la struttura è stata ampliata con la costruzione di nuovi edifici.






* per maggiori notizie su Wivi Lönn si consiglia di leggere l'articolo "Wivi Lönn’s Influence on Finnish Architecture"


mercoledì 7 gennaio 2015

Il parco delle lanterne


La raccolta mostra solo un piccola parte delle oltre cento lanterne presenti nel cortile dell'Università di Helsinki. L'installazione rientra nel programma del Lux Helsinki 2015.
Maggiori informazioni sugli autori si trovano sul  sito ufficiale della manifestazione.


domenica 4 gennaio 2015

Una pioggia di scintille


Anche il Finlandia si saluta la partenza del vecchio e l'arrivo del nuovo anno con i botti e i fuochi d'artificio (ilotulitteet). Tra le tipologie di fuochi artificiali in vendita non mancano quelli dai nomi curiosi come noitapilli* (fischietto/cannuccia della strega) e kissanpieru (peto del gatto).

Sono decenni che ho deciso di abbandonare questa tradizione. Ho fatto un'eccezione qualche giorno fa limitandomi solo a quelle che da piccolo conoscevo con il nome di  "fontanine".

In finlandese si chiamano tähtisadetikku che letteralmente si potrebbe tradurre con "bastoncino, stecco della pioggia di stelle".
Probabilmente la maggiorparte dei finlandesi li chiama però tähtisädetikku, sostituendo la parola sade (pioggia) con säde (raggio) e quindi qualcosa del tipo "stecco del raggio di stelle".

Se dal punto di vista del significato figurativo entrambi i nomi potrebbe avere senso, in realtà la forma corretta è tähtisadetikku. L'errore comune probabilmente è dovuto al fatto che dal punto di vista fonetico ci si aspetta, suona meglio, una vocale anteriore (e quindi una 'ä') nella parola successiva a 'tähti'.

Come già accennato, da piccolo le ho sempre chiamate fontanine. Ho scoperto che sono invece conosciute con nomi diversi  tra cui 'stelle filanti'**, bastoncini pirotecnici, bastoncini scintillanti, stelline di Capodanno e candeline magiche.

Conoscete altri nomi finlandesi o italiani per questi bastoncini scintillanti? Come li chiamavate da piccoli?




* noitapilli è anche il nome di cilindretti di liquirizia zuccherata ripieni al salmiakki.
** si chiamano 'stelle filanti' anche le colorate striscette arrotolate che si usano a Carnevale.


venerdì 2 gennaio 2015

Quel bianco di luce propria


"Anche se l'inverno sembra tutto mortificare, nella nuova luce del bosco si riprende a vivere. Camminando immersi in quel bianco di luce propria, tra gli alti tronchi muschiati d'argento, pure il tempo diventa irreale e vivi in un mondo metafisico come dentro un sogno: non ha più peso il tuo corpo, non è faticoso il passo e cammini vagando da pensiero a pensiero. In un infinito tra gli aberi innevati anche le cose della vita appaiono più chiare."
(Mario Rigoni Stern, Stagioni)

giovedì 1 gennaio 2015

L'alba del nuovo anno


Kun uudenvuoden yönä kello lyö kaksitoista, tunnemme selvän selvästi, että jotakin vanhaa, aikansa elänyttä, hautaan tuomittua jää ainiaaksi jälkeemme, jotakin uutta, avartavaa, elontoivoista avautuu eteemme.
(Johannes Linnankoski)


Menestyksekästä uutta vuotta 2015!
Auguri di un prospero 2015!

martedì 30 dicembre 2014

Un algido tramonto dietro l'angolo


"Tuhansia timanttia
Ilmass’ säihkyy, kimmeltää,
Hopeisia untuvia
Täynn’ on kirkas talvi-sää:
Tänään taivas halaa
Runsahasti maahan valaa
Loistoaan."
 
(Olli Wuorinen, da Kerran talvipäivänä)