domenica 24 maggio 2015

I numeri di Helsinki: numero trentanove

Trovate qui le altre immagini dei numeri civici già pubblicate.

Trentanove
Kolmekymmentäyhdeksän, kolkytysi
Trettionio
Kolmekymmendä yhekšän
Golbmalogi ovcci
Kulmâlovoovce


mercoledì 20 maggio 2015

Una nuova aritmetica


Un paio di manifesti della campagna pubblicitaria di informazione  sulla riorganizzazione del sistema di trasporto pubblico di Vantaa. Le nuove linee e orari saranno validi a partire del 10 agosto.
Il motto usato è "la nuova aritmetica di Vantaa".


lunedì 18 maggio 2015

Parco Tapio Wirkkala

Parco Tapio Wirkkala (Tapio Wirkkalan puisto), Arabia, Helsinki

L'atmosfera del parco dedicato al designer e scultore finlandese Tapio Wirkkala cambia completamente passando dalle ore diurne a quelle notturne. Il parco è stato progettato da Robert Wilson e inaugurato nell'ottobre del 2012.

Trovate diverse immagini del parco, diurne e notturne, nell'album fotografico Tapio Wirkkalan puisto di Riku Kettunen.
Altri dettagli sono presenti sul sito dell'Ufficio turistico di Helsinki.


domenica 17 maggio 2015

Un anno di musei


Come annunciato lo scorso dicembre è ora disponibile nei musei convenzionati (e online) il nuovo abbonamento annuale per i musei finlandesi (museokortti) al prezzo di 54 euro.
Immagino che la nuova tessera rappresenti un'ottima idea regalo per se stessi, parenti e amici.
Al momento i musei convenzionati sono circa 200. Le regole dettagliate sono disponibili in finlandese alla pagina museokortin käyttöehdot.
Probabilmente inaugurerò l'abbonamento con una visita alla mostra su Ismo Hölttö all'Ateneum.


giovedì 14 maggio 2015

La primavera arriva dondolando


Kevät keikkuen tulee.
La primavera arriva dondolando
(proverbio finlandese)

Non sono sicuro della sua origine ma questo proverbio sembra adattarsi a questa primavera un po'  pazzerella.
Temperature e condizioni meteo oscillano continuamente, quasi dondolano, in cerca di stabilità, di un punto di equilibrio.


lunedì 20 aprile 2015

Dieci numeri e curiosità sulle elezioni politiche finlandesi

Domenica 19 aprile si sono tenute le elezioni parlamentari in Finlandia. Di seguito dieci numeri e curiosità sulle elezioni.

 -8 seggi
Il Partito Socialdemocratico è stato quello che ha perso più seggi rispetto alle ultime elezioni del 2011 passando da 42 a 34.

2 parlamentari immigrati
Sono stati eletti per la prima volta due parlamentari immigrati nella stessa legislatura. Si tratta di Nasima Razmyar per il Partito Socialdemocratico e Ozan Yanar nelle file dei Verdi. In passato solo altri due persone non nate in Finlandia erano state elette nel parlamento: Elisabeth Nauclér e Hella Wuolijoki

12 eletti
È il numero de parlamentari  under 30  eletti. Tre in più delle precedenti elezioni.

38 seggi
I Perussuomalaiset si confermano terzo partito del paese perdendo solo 1 seggio rispetto alle precedenti elezioni.

49 seggi
Sono i seggi del Partito di Centro (Keskusta) che ha vinto le elezioni con il 21.1% dei voti. Il suo segretario e futuro Primo Ministro Juha Sipilä avrà il compito di formare la squadra di governo in coalizione con altri partiti.

70.1% di votanti
Leggera flessione dei votanti rispetto alle ultime elezioni (-0.4). Una delle percentuali più basse dei paesi nordici.

83 donne elette
La rappresentanza femminile è in calo di 3 unità rispetto alle ultime elezioni quando si raggiunse il record di presenze femminili (86/200). Nel 1907 la Finlandia (non ancora indipendente) fu il primo paese in Europa a permettere alle donne di candidarsi al Parlamento.

15954 voti
Sono i voti della donna più votata che la posizionano al quinto posto nazionale. Si tratta di Jaana Pelkonen del Partito di Colazione Nazionale (Kokoomus).

30733 voti
Sono i voti dell'uomo più votato. Si tratta di Juha Sipilä del Partito di Centro (Keskusta).

1374121
È il numero di voti validi di coloro che hanno votato anticipatamente (ennakkoäänestys). Il periodo in cui si poteva votare andava dall'8.04 al 14.4 in Finlandia e  dall'8.14 all'11.4 per i finlandesi all'estero. Ha votato circa il 32% degli aventi diritto.

I voti verranno ricontati e solo mercoledì 22.04 verranno ufficialmente confermati i numeri e i nomi dei parlamentari.
Informazioni e statistiche dettagliate sui risultati elettorali si trovano alla pagina Tulospalvelu.

sabato 18 aprile 2015

L'anemone azzurro


Uno dei segnali della primavera, subito dopo lo scioglimento delle nevi, è la presenza nei boschi locali dell'erba trinità che in finlandese si chiama sinivuokko.
Leggevo che il italiano deriva dal Medioevo in quanto negli affreschi di carattere religioso spesso le foglie di questa pianta servivano a simboleggiare uno dei dogmi cristiano-cattolici relativi alla natura di Dio(*).  Altri nomi sono fegatella, epatica o erba epatica, trifoglio epatico, anemone epatico.

In finlandese sinivuokko significa semplicemente anemone azzurro. È anche uno dei soprannomi con cui vengono chiamati i poliziotti probabilmente per il colore delle divise ufficiali che ricorda quello dei fiori dell'erbà trinità.


giovedì 16 aprile 2015

Un momento di ristoro

La statua fotografata di spalle è stata inaugurata poco meno di un anno fa. Vi è rappresentata una giovane regina legata alla storia della città di Helsinki.
Anche il panorama che lei sembra ammirare dopo un bagno ristoratore, è uno di quelli più riconoscibili della capitale finlandese.

Dove si trova la statua? Quale regina rappresenta?




mercoledì 15 aprile 2015

La vispa volatrice

Un'ape (mehiläinen) che impollina un gattino (pajunkissa).

"Mehiläinen, meiän lintu,
metsän kukkien kuningas!
Lähe nyt mettä noutamahan,
simoa tavottamahan
mieluisasta Metsolasta,
tarkasta Tapiolasta,
monen kukkasen kuvusta,
monen heinän helpehestä
kipehille voitehiksi,
pahoille parantehiksi!"

Mehiläinen, liukas lintu,
jopa lenti löyhäytti
mieluisahan Metsolahan,
tarkkahan Tapiolahan.
Nokki kukkia keolta,
keitti mettä kielellänsä
kuuen kukkasen nenästä,
sa'an heinän helpehestä.
Niin tulla tuhuttelevi,
käyä käärämöittelevi,
kaikki siipensä simassa,
sulkansa sulassa meessä.

(Kalevala, XV runo)


Ape, cara nostra alata,
tu, regina d’ogni fiore,
or va, cerca dolce miele,
il soave succo porta
su da Metsola benigno,
da Tapiola vigilante,
di più fior dalla corolla,
di più erbe dallo stelo,
per spalmarne l’ammalato,
per guarir le sue ferite!»

L’ape, vispa volatrice,
battè l’ali, volò svelta
verso Metsola benigno,
vèr Tapiola vigilante
ed i fior beccò col becco,
con la lingua stillò miele
dalla punta di sei fiori,
dallo stelo di cent’erbe:
e ronzando se ne venne,
tornò tonda come palla,
con le aluzze tutte miele,
carche pur di miel le penne

(Kalevala, XV runo, tradotto da Paolo Emilio Pavolini)