martedì 30 dicembre 2008

Riti e previsioni di fine anno

Si ritiene l'ultimo giorno dell'anno il periodo migliore per dare una sbirciata a quello al futuro prossimo.
In Finlandia ci sono diverse tradizioni e credenze legate alla vigilia del nuovo anno. Credenze, spesso legate alla cultura contadina, che sono quasi scomparse oppure si sono adattate allo spirito dei nostri tempi.
Una delle tradizioni ancora in voga è quella di sciogliere dello stagno, generalmente a forma di ferro di cavallo, è gettarlo velocemente in un recipiente pieno di acqua fredda oppure di neve. Lo stagno solidificandosi assume forme irregolari. A questo punto si esamina la forma dell'ombra del risultato ottenuto. A forme diverse sono associate eventi diversi legati alla fortuna, alla salute, felicità, malattia, tristezza e così via.
Se l'ombra somiglia ad un pecora ci si deve preparare per un viaggio imminente mentre se invece ricorda un fiore significa che avete un ammiratore segreto. Un frammento di stagno sul fondo del secchio indicherebbe denaro in arrivo. Non sarebbe invece di buon auspicio la rottura in piccoli pezzi.
Scherzose e originali le interpretazioni dei frammenti di stagno proposte nell'ultimo numero di Nyt-liite, l'inserto settimanale di Helsingin Sanomat: il pesce persico indicherebbe successo nella vita sociale,una lingua di mucca annuncerebbe un viaggio in un paradiso tropicale mentre una nave vichinga sarebbe foriera di prosperità e avventure.

Un modo per provare a vedere cosa ci riserva il futuro è anche quello di nascondere diversi oggetti sotto tazze o piatti capovolti. Scegliendo una tazza si scopre quale oggetto nasconde. Una moneta simbolizzerebbe la salute, un bottone bianco la felicità, del filo blu una amicizia sincera, un pezzo di pane la sicurezza economica, un anello il matrimonio o il fidanzamento, del filo giallo una delusione, una moneta la salute.

Altre curiose superstizioni legate al mondo agricolo sono quelle secondo cui porterebbe fortuna strappare un ciuffo di peli alla mucca del vicino oppure sedere nella sauna su una pelle di una pecora nera.
Sembrerebbe invece che il primo che scrive le cifre del nuovo anno,dopo lo scoccare della mezzanotte, sarà il più veloce e agile della casa per l'intero anno.
Trovo anche curiosa la credenza secondo la quale se durante la notte del nuovo anno si lava completamente nudi con un panno sporco la stanza per tre volte verso il letto è possibile vedere i propri sogni.
Crederci or non crederci?

Per quanto mi riguarda credo che mi affiderò al classico (italiano) buon piatto di lenticchie.


domenica 21 dicembre 2008

Buon Natale - Hyvää Joulua



Rauhallista Joulua.

Auguri di un Natale sereno.


sabato 20 dicembre 2008

Regali natalizi

Tra qualche giorno Joulupukki (Babbo Natale) caricherà i regali sulla slitta e trainato dalle sue fedeli renne comincerà il suo giro del mondo.
Ne porterà qualcuno anche da parte mia.
Tra questi, uno splendido libro illustrato di Mauri Kunnas l'autore finlandese di libri per bambini più conosciuto in patria e sicuramente uno dei più tradotti nel resto del mondo.
I suoi libri sono caratterizzati da colori vivaci, storie divertenti e soprattutto da una passione per la cultura finlandese.
Sono diversi i suoi libri tradotti in italiano. Quello che ho scelto come regalo è "Nel mondo di Babbo Natale" (probabilmente uno dei suoi più famosi) che descrive la vita di Babbo Natale e dei suoi gnomi presso il loro villaggio sul monte Korvatunturi in Lapponia.

Mauri Kunnas non ha disegnato solo storie legate al mondo di Babbo Natale. Tra la sua vasta bibliografia vorrei ricordare tre titoli. Koirien Kalevala (let. Il Kalevala dei cani) ovvero una versione canina del famoso poema epico finlandese, Seitsemän koiraveljestä (let. I sette fratelli cani) versione canina del Seitsemän veljestä scritto da Aleksis Kivi ed infine Koiramäen Martta ja Ruuneperi in cui si parla della vita di Runeberg.
A questo indirizzo potrete trovare la traduzione italiana del primo capitolo di Seitsemän koiraveljestä e una scheda informativa sull'autore.

Mauri Kunnas è stato anche autore di un film di animazione basato sul libro "Joulupukki ja noitarumpu" (Babbo Natale e il tamburo magico).
La canzone del video, Joulupukin Töissä, fa parte della colonna sonora del film.


venerdì 19 dicembre 2008

Curiosità sulla sauna

Prima di arrivare in Finlandia pensavo di avere una idea piu' o meno chiara di cosa fosse una sauna. In realta' mi sfuggiva il vasto insieme di tradizioni, folkore, accessori che vi orbitano intorno.

Immagino che sia qualcosa di simile alla sensazione che prova magari un finlandese quando, arrivando in Italia, si trova davanti ad un numero spropositato di formati di pasta. Sorpreso e un po' dubbioso, probabilmente, si chiederebbe quale possa mai essere la differenza tra orecchiette e cavatelli o tra fusilli e sedanini oppure il motivo per cui in alcune ricette sia meglio usare penne lisce piuttosto che penne rigate.

Almeno per me, inizialmente , sono state diverse le curiosità suscitate dagli usi e costumi legati alla sauna finlandese. Che differenza c'e' tra una sauna alimentata a legno, una elettrica oppure una savusauna? In cosa (temperatura a parte) una sauna a 80°C e diversa da una a 100°C? A cosa servono i fasci di ramoscelli di betulla?

Qualcosa credo che sia più chiara ora. Per il resto mi sto applicando.

Mi risulta dunque che esiste una suddivisione di saune in base al tipo di alimentazione e alla procedura di riscaldamento.
Per questioni di praticità e spazi disponibili, le piu' diffuse negli appartamenti moderni sono le saune elettriche (sahkösauna).
Nelle villette unifamiliari (omakotitalo) e' anche possibile trovare delle saune alimentate a legna (puusauna). Nella puusauna il calore è più piacevole e un odore di legno bruciato pervade l'ambiente.
Anche i mökki, le tipiche case per le vacanze al lago, sono generalmente fornite di una sauna alimentata a legna.
Diverse possono essere le procedure di riscaldamento delle saune a legna ma non mi sembra di aver afferrato esattamente le differenze.
Non ho invece ancora provato la savusauna, una delle piu' trazionali che potremmo tradurre liberamente come "sauna affumicata".

La temperatura minima non dovrebbe essere mai inferiore ai 70°C - 80°C gradi perche' altrimenti l'acqua gettata sulle pietre incandescenti della stufa (kiuas) non genererebbe abbastanza vapore (löyly). Dosare opportunamente la quantità di löyly è indispensabile per la buona riuscita della sauna.
Negli ultimi tempi sul mercato sono disponibili anche una serie di curiosi accessori.
Relativamente diffuso è l'uso della vasta (nel dialetto orientale) o vihta (nel dialetto occidentale), dei fasci di ramoscelli di betulla usati per colpirsi delicatamente il corpo durante la sauna e stimolare così la circolazione sanguigna.

Tutto chiaro? Se avete la possibilita' di allenarvi assiduamente potreste perfino pensare di partecipare ai campionati mondiali di sauna che si disputano annualmente a Heinola.

Per avere una testimonianza visiva delle tradizioni finlandesi legate alla sauna vi consiglio vivamente di dare una occhiata a questo documentario del 1947 diretto da Holger Harrivirta.

Visto lo stretto rapporto con rito della sauna (specialmente quella del sabato lauantaisauna), come fanno i finlandesi che vivono per lunghi periodi all'estero? Le saune presenti negli altri paesi sono tutte più o meno simili?


lunedì 15 dicembre 2008

Salibandy

Dopo una sequenza di argenti e bronzi (rispettivamente 4 e 2) la nazionale maschile finlandese di salibandy ha vinto ieri l'oro ai Campionati Mondiali contro gli eterni rivali svedesi con il punteggio di 7-6.
Se si pensa che la Svezia fino a ieri ha vinto tutte le finali mondiali, si può apprezzare ancora di più la portata storica della vittoria finlandese.

Dopo le congratulazioni alla Finlandia per l'impresa realizzata, probabilmente una domanda potrebbe cominciare a ronzarvi nelle orecchie: cosa sarà mai il salibandy?

Nato negli Stati Uniti (col nome di floorball) come allenamento per i giocatori di hockey, il salibandy diventa presto uno sport di squadra popolare in Svezia, Finlandia e Svizzera.
Arrivato in Finlandia negli anni '80 il gioco ha avuto una rapida diffusione tanto da essere praticato, in una prima versione chiamata sähly, anche nelle scuole.
In qualsiasi grande magazzino è facile trovare interi scaffali dedicati a tutto il necessario per la pratica di questo sport.

Ignoravo completamente il fatto che anche in Italia fosse praticato il salibandy. Viene chiamato floorball - unihockey ed è gestito dalla FIUF (Federazione Italiana Unihockey Floorball). Ai mondiali cechi ha partecipato anche la nazionale italiana classificandosi all'ultimo posto nel girone vinto dalla Svezia.
Trovate qui maggiori informazioni in italiano.


domenica 14 dicembre 2008

Presepi dal mondo

Dal 30 novembre nella cripta della cattedrale di Helsinki è visitabile Pyhä Yö (Notte Santa), una mostra che raccoglie quasi un centinaio di presepi (seimi in finlandese) provenienti da tutto il mondo.
Altri presepi di provenienza e materiali diversi sono anche presenti lungo Aleksanterinkatu. Già da qualche anno ormai le vetrine di Aleksi ospitano nel periodo natalizo, presepi da tutte il mondo. A questo indirizzo trovate la mappa.
Sempre originali e fedeli al tema sono per esempio i presepi allestiti nella vetrina di Fazer. Quest'anno per esempio ne è stato realizzato uno in cioccolato (nella foto a destra).

Mi hanno incuriosito invece i presepi allestiti in una vetrina lungo Aleksi.
Nella parte superiore della seguente immagine, potete vedere un presepe dello scorso anno. In quella inferiore, il presepe di quest'anno allestito sempre nella stessa vetrina.
Ci trovate differenze e/o similitudini?

Differenze

venerdì 12 dicembre 2008

Quando è Natale



Trascurando per un attimo la mancanza la neve, potremmo affermare di essere in piena atmosfera natalizia (joulutunnelma). Non c'è occasione migliore per ascoltare delle canzoni appartenenti alla vasta tradizione finlandese.

Il video è tratto dal concerto natalizio tenutosi a Lahti il 12 dicembre del 2006.
La canzone, splendidamente interpretata da Tarja Turunen, è Kun joulu on uno dei brani natalizi più famosi. Il brano è stato scritto Otto Kotilainen (musica) e da Alpo Noponen (testo) negli anni venti.

Kotilainen è anche compositore di Varpunen Jouluaamuna, un'altra canzone natalizia il cui testo è basato sulla traduzione di una poesia di Zacharias Topelius.
Qui una versione del brano cantato sempre dalla Turunen.


mercoledì 10 dicembre 2008

Diritti umani

Oggi in tutti gli uffici postali finlandesi è possibile acquistare la moneta da 2 euro emessa per celebrare il 60° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, firmata a Parigi il 10 dicembre.
Sulla moneta, disegnata da Tapio Kettunen, è rappresentato un muro con un buco a forma di cuore al cui interno si trova un uomo. Sotto il cuore, inciso nel muro, l'iscrizione "HUMAN RIGHTS", le lettere FI (per Finlandia) e la lettera K, iniziale dello scultore. Anche Italia,Belgio e Portogallo hanno emesso una propria moneta da 2 euro per celebrare la ricorrenza.

Ho colto l'occasione per rileggere i 30 articoli della dichiarazione. Sebbene da allora tanti passi in avanti siano stati fatti nel conseguimento e nel rispetto di tali diritti, ancora oggi sono decisamente troppe le violazioni dei diritti umani più elementari in gran parte del mondo.
Riporto il primo articolo tratto dalla versione italiana :
"Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza."

La versione finlandese è disponibile invece a questo indirizzo

lunedì 8 dicembre 2008

Biscotti natalizi



Vantaa, dicembre 2008: paesaggio finlandese di piparkakku (biscotti allo zenzero) fatti in casa appena sfornati.

domenica 7 dicembre 2008

Stanze comuni condominiali

Prendo spunto da un post pubblicato sul blog Un Italiano a Stoccolma per parlare delle stanze comuni presenti nei condomini finlandesi.
Sebbene in Svezia siano ancora presenti le stanze comuni per le lavatrici, la stessa cosa non si può dire della Finlandia.
Tale tipo di stanze (pyykkitupa) era un tempo presente nei condomini, quando le lavatrici non erano ancora tanto diffuse e i bagni erano troppo piccoli. Mi risulta che attualmente la stanza comune delle lavatrici sia presente solo nei collegi studenteschi (asuntola in finlandese).

Una stanza ancora presente, sia nei vecchi che nei nuovi condomini finlandesi, è invece quella dedicata all'asciugatura dei panni (kuivaushuone). In tali stanze è attiva, in determinate fasce orarie, una macchina che genera calore.
In tale stanza vengono generalmente stese lenzuola e simili.
Altre stanze comuni più o meno presenti nei condomini sono il deposito delle carrozzine per neonati (lastenvaunuvarasto) e il deposito delle biciclette (pyörävarasto).

Nei vecchi condomini è molto comune avere anche una o più stanze dedicate alla sauna. L'accesso alla sauna condominiale solitamente prevede 2 turni settimanali (uno per gli uomini, l'altro per le donne) e dei turni privati, stabiliti secondo un calendario di prenotazioni, disponibili previo pagamento di un piccolo supplemento mensile.
Nei condomini moderni la sauna comune non è più presente perchè i singoli appartamenti generalmente ne includono una propria.

Nei complessi condominiali sono anche presenti spazi verdi dedicati ai giochi per bambini e una o più strutture metalliche per la battitura dei tappeti (mattoteline).


sabato 6 dicembre 2008

Festa dell'Indipendenza

Il 6 dicembre di 91 anni fa il Granducato di Finlandia dichiarava formalmente l'indipendenza dalla Russia, diventando una repubblica autonoma.
La ricorrenza è sicuramente una delle più sentite dai finlandesi ed è scandita da una serie tradizioni ed eventi.

Questo il mio programma di massima per oggi:

- happihyppely (breve passeggiata all'aria aperta)
- sauna
- preparazione dei pipari o piparkakku (biscotti allo zenzero)
- accensione di due candele da mettere davanti alla finestra
- ricevimento del presidente della repubblica in TV (Linnan juhlat)


L'ultimo punto rappresenta, insieme alla trasmissione del film Tuntematon sotilas (let. Il milite ignoto) un classico del palinsesto televisivo del giorno dell'Indipendenza (Itsenäisyyspäivä).
Il ricevimento del presidente, trasmesso da qualche anno in diretta su internet, rappresenta uno degli mondani più importanti e anche uno argomenti di gossip principale dei giorni successivi visto che vi partecipano diverse personalità del mondo politico, culturale e sportivo finlandese. La diretta internet la trovate qui.
Viste le premesse sono sicuro che dopo qualche minuto di strette di mano e coppie in abito da sera cercherò di cambiare canale.


mercoledì 3 dicembre 2008

La Finlandia in 60 secondi

Eccovi un video pubblicitario di Activeark una digital agency anglo-finlandese.
Come gli autori stessi dichiarano, in un minuto viene presentato lo scenario culturale finlandese secondo modelli di pensiero stereotipati.


Finland in 60 Seconds - The Cultural Aspects from Activeark on Vimeo.

lunedì 1 dicembre 2008

Calendario dell'avvento

suomi2005
Parte da oggi il conto alla rovescia per il Natale scandito dai calendari dell'Avvento.
Questa tradizione religiosa, nata nel 1800 in Germania, è molto diffusa nell'Europa centro-settentrionale.

Oggi forse si è perso il significato di un tempo ed si rivolge più ai bambini.
In finlandese viene chiamato joulukalenteri (let. calendario di Natale) e solitamente consiste in un cartoncino disegnato in cui ci sono incise 24 finestrelle una per ciascuno dei giorni che precedono il Natale. Molto comuni sono quelli che dietro ogni finestrella nascondono un disegno natalizio, una cioccolata o un caramella.
Vi propongo due joulukalenteri disponibili in rete. Il primo tradizionale più legato alle atmosfere natalizie. L'altro legato alla natura alle escursioni che invece potete trovare qui.
Se invece volete provare a farvelo da voi troverete su questo sito un modello di calendario a forma di abete.
La prima finestrella è ormai andata. Le altre attendono solo di essere aperte.


domenica 30 novembre 2008

L'ora del lupo

Il lupo rientra a pieno titolo anche nel folklore e nelle tradizioni finlandesi.
Diverse sono le espressioni colloquiali associate ai vari aspetti e credenze legate ai lupi.
A susiraja, di cui ho scritto in un post precedente, si aggiungono espressioni come susipari, sudenkuoppa, sudennalka.

Con susipari, specialmente in passato, venivano chiamate le coppie che convivevano senza essere legate da vincolo matrimoniale. Il termine ufficiale finlandese è avoliitto (di poco differente da avioliitto che significa matrimonio). Al giorno d'oggi susipari viene più utilizzato in senso ironico.
Sudenkuoppa letteralmente significa fossa del lupo. Se qualcuno scava una fossa del lupo ha in mente qualche furberia a scapito di chi ci finisce dentro.
Per quanto riguarda invece sudennalka (let. fame da lupo) non credo che ci sia bisogno di chiarire ulteriormente visto che anche in italiano esiste una espressione simile.
Altra espressione comune probabilmente a più lingue è susi lampaan vaatteissa ovvero un lupo nelle vesti di agnello.

Con olla sutena paikalla (let. essere sul posto come un lupo) ci si riferisce invece alla velocità e opportunismo con i quali il lupo arriva sul luogo dove c'è qualcosa di buono o interessante.

Suden hetki, l'ora del lupo, è invece l'ora tra la notte e l'alba (intorno alle 3:00) in cui si pensa che la gente muoia a causa della vecchiaia o delle malattie, in cui il sonno è più profondo e gli incubi più reali che mai.
Si utilizza anche tale modo di dire per indicare l'ora notturna più fredda delle brevi estati finlandesi, l'ora che precede l'arrivo dell'alba. L'ora del lupo è anche il titolo di un film diretto nel 1967 da Ingmar Bergman.

La letteratura e la cinematografia sono piene di riferimenti ai lupi e al rapporto tra uomini e lupi. Rimanendo in ambito finlandese, uno degli ultimi film sull'argomento è Suden Arvoitus.
Per immagini, curiosità e informazioni legate ai lupi date una occhiata qui.


venerdì 28 novembre 2008

O' sistemone alla finlandese

Domani in Finlandia ci sarà l'estrazione del lotto Veikkaus (let. scommessa) con un jackpot pari a 6,4 milioni di euro, il montepremi più alto della storia del gioco (cominciata nel 1971).
Fatte le debite proporzioni con il numero di abitanti, è una somma non indifferente.


Il Veikkaus Lotto è simile al nostro Superenalotto ma con la differenza che si devono indovinare 7 numeri su 39 per vincere il montepremi. Cifre minori si vincono anche con 6+1, 6 , 5 , 4 numeri corretti.
La vincita più alta ammonta a 5,7 milioni di euro ed è stata incassata da un gruppo di persone a Kokkola nel 2004.
Chiaramente la probabilità di vincere è superiore a quella del Superenalotto ma in ogni caso è davvero infinitesima ovvero 1:15000000.
Quindi giocare 2 serie di numeri piuttosto che 100 non cambia significativamente dal punto di vista delle probabilità di vittoria (a differenza di quello che si raccontava negli spot). Quello che inevitabilmente si svuota è il portafoglio del giocatore.

Non mi soprende ma mi rende perplesso pensare che nei periodi di crisi economica aumentano coloro che si affidano alla dea bendata per dare una svolta alla propria vita.

Nel periodo del maximontepremi italiano, ho parlato con dei colleghi della Smorfia, del significato dei numeri, dei sogni e così via. Non vi nascondo che sono rimasti un pò perplessi.

Visto che questo post è pieno di cifre, non mi resta che finire con altri numeri. Cominciamo con il 39 che è il numero più ritardatario e terminiamo con la sequenza dei numeri più frequenti: 36, 7, 16, 20, 9, 1, 3.
Nel caso giocaste i numeri precedenti e vinceste ricordatevi di me.

Ovviamente questa settimana ci provo anche io con le classiche due colonne (di numeri casuali) pari a 1,60 euro. Chissà che la dea bendata non dia una occhiata nella mia direzione!!!


giovedì 27 novembre 2008

Non solo libri

Non conosco bene l'attuale sistema bibliotecario pubblico italiano ma devo dire che sono rimasto piacevolmente sorpreso da quello finlandese e in particolare da quello dell'area metroplitana di Helsinki.
Una volta compilato il modulo di iscrizione e ottenuta la tessera della biblioteca è possibile utilizzare il sito web HelMet (Helsinki Metropolitan area) per le richieste libri, riviste e materiale multimediale presente nelle biblioteche di Helsinki, Espoo, Kauniainen e Vantaa.
Mediante apposito account e password è possibile accedere ad una serie di funzioni tra cui prenotazioni, situazione prestiti correnti e passati, variazione dei dati personali, prenotazione di un PC.

Trovo particolarmente utile il servizio di prenotazione dei libri/CD/DVD che per soli 50 centesimi permette di ricevere il libro richiesto nella biblioteca che si desidera (quella più vicina alla propria abitazione o al proprio lavoro).

Si possono avere contemporaneamente non più di 40 prestiti di cui massimo 20 CD, 5 CD/DVD-ROMs , 5 videocassette e 5 DVD.
Escludendo alcuni casi specifici (tipo best-seller o nuove uscite) la durata del prestito è di 28 giorni con la possibilità di rinnovarlo (anche su internet) per un massimo 3 volte consecutive.
Un paio di giorni prima della scadenza del periodo di prestito si può ricevere un avviso di restituzione tramite email oppure, pagando, anche tramite SMS.
Il materiale in presito può essere restituito ad una qualsiasi delle biblioteche appartenenti a HelMet durante gli orari di apertura.
Il sito web inoltre permette l'impostazione di diversi criteri di ricerca.
Alcuni di esempi di ricerca per parola chiave sono Värttinä, Stefano Benni, Pirandello in italiano.
Trovate ulteriori dettagli sul regolamento e informazioni generali sul sito HelMet.

Ho potuto constatare che le biblioteche sono abbastanza fornite: libri, musica, cinema di generi e paesi diversi. Sono presenti libri in diverse lingue, italiano incluso.

Cosa invece pensate delle biblioteche/mediateche italiane? Sono al passo dei tempi?


domenica 23 novembre 2008

Fine dell'autunno

Ad ogni fine corrisponde un nuovo inizio.
Con la tempesta di neve di oggi probabilmente si può considerare chiusa la stagione autunnale e inaugurata quella invernale. Quest'anno ci sono state delle bellissime tonalità di ruska.
Per salutare degnamente l'autunno vi segnalo una canzone dei Värttinä.
Si tratta del brano Tuulen tunto tratto dall'album Iki del 2003.


venerdì 21 novembre 2008

Sus(h)iraja :confini di lupi e sushi

Sfogliando Kuukausliite, l'inserto mensile dell'Helsingin Sanomat, mi ha incuriosito un piccolo articolo sull'allargamento sul territorio finlandese delle aree popolate dai lupi e quelle in cui sono presenti dei ristoranti giapponesi. Forse vi chiederete come mai nell'articolo vengano accostati due concetti apparentemente distanti.
Niente di più semplice e allo stesso tempo più impensabile.

Infatti in finlandese il termine susiraja significa confine del lupo (susi=lupo raja=confine) mentre sushiraja è un neologismo scherzoso che ha origine dal termine precedente ed è formata dalle parole sushi (cibo tradizionale giapponese) e raja (confine) ovvero il confine che delimita la presenza di ristoranti nipponici.
Secondo l'articolo, negli ultimi 12 anni, entrambi le aree delimitate da questi confini sono enormemente cresciute.

Ai ristoranti giapponesi presenti nel 1996 solo a Helsinki, Turku e Tampere, si sono aggiunti anche quelli di Nauvo e Pietarsaari diffondendosi in generale nei centri universitari più grandi.
Anche il numero dei lupi è aumentato specialmente lungo il confine orientale a causa degli spostamenti di branchi dai territori russi.

Con il termine susiraja si intende in generale il confine tra le area urbane civilizzate e quelle rurali meno civilizzate.
Scherzosamente qualcuno (di Helsinki) dice che tale confine coincide con il Kehä III, una grande arteria di comunicazione che circonda l'area metropolitana della capitale finlandese.

Immagino che sia qualcosa di simile a quello che i romani residenti all'interno del GRA goliardicamente dicono di quelli che vi abitano al di fuori.


martedì 18 novembre 2008

Q di luna

How to phone in Seurasaari ..
Supponiamo di essere nel bel mezzo di una telefonata e che vi serva comunicare il codice fiscale o una parola poco chiara. Immagino che, del tutto spontanemente, comincereste ad utilizzare le iniziali delle città: M di Milano, N di Napoli, B di Bologna, o la famigerata D di Domodossola.
In Finlandia l'alfabeto telefonico (puhelinaakkoset) utilizza generalmente i nomi propri di persona.














a

Aarne

l

Lauri

w

wiski

b

Bertta

m

Matti

x

äksä

c

Celsius

n

Niilo

y

Yrjö

d

Daavid

o

Otto

z

tseta

e

Eemeli

p

Paavo

å

Åke

f

faarao

q

kuu

ä

äiti

g

Gideon

r

Risto

ö

öljy

h

Heikki

s

Sakari

i

Iivari

t

Tyyne

j

Julius

u

Urho

K

Kalle

v

Vihtori


Accanto alla versione più diffusa o ad una ufficiale esistono delle varianti che consistono nell'uso di nomi diversi per indicare la stessa lettera come per esempio Jaakko per la j, Tapani per la t e così via.

Le lettere q e z, pur facendo parte dell'alfabeto finlandese, sono raramente utilizzate dal punto di vista ortografico. Infatti la trascrizione fonetica della lettera q curiosamente coincide anche con kuu che in finlandese significa luna.
Ho notato inoltre che alcuni termini che iniziano con la lettera q vengono trascritti in finlandese con le lettere kv.
Per esempio quarzo (kvartsi), quanto (kvantti), quark (kvarkki).

Discorso simile vale per la lettera z scritta con ts. A voler essere rigorosi, in finlandese,sembra che pizza si dovrebbe scrivere pitsa sebbene la variante con la lettera z sia ormai molto più diffusa.

Nell'alfabeto telefonico italiano non ho ancora trovato una variante comune per la lettera d. Tale lettera è peraltro legata ad un gioco che molti di voi avranno fatto almeno una volta. Intendo "nomi, cose città".
Chissà se ci giocano anche in Finlandia!!!


domenica 16 novembre 2008

L'animale più pericoloso del mondo

Il Museo di storia naturale di Helsinki ha riaperto i battenti nel 2008 dopo tre anni di ristrutturazione.
Nel museo ci sono tre piani utilizzati per esposizioni permanenti (La natura finlandese, La storia della vita, La storia delle ossa) e un quarto piano dedicato alle mostre temporanee.
In questo periodo ci sono, per esempio, le foto vincitrici del concorso Vuoden Luontokuva 2008 (Foto della Natura 2008). Trovate qui le foto vincitrici e quelle segnalate dalla giuria.
Al termine della visita, nella stanza appartenente alla storia delle ossa, c'era un mobile chiuso sulla cui anta sinistra c'era scritto "maailman vaarallisin eläin" (l'animale più pericoloso del mondo). Aprendo l'altra anta si scopriva l'identità di questa terribile creatura.
Difficile confutare tale asserzione. Ci è bastato poco meno di un secolo per alterare irrimediabilmente l'equilibrio naturale e consumare gran parte delle risorse disponibili da migliaia di anni.


giovedì 13 novembre 2008

Sulle cover italo-finlandesi


L'idea del post è nato da questo video dove Laila Kinnunen canta in napoletano la famosa Guaglione (di cui esiste anche una versione finlandese di successo).
Vista la passione italica per i quiz, vorrei proporvene uno sulle cover finlandesi di canzoni italiane. Premetto che forse saranno avantaggiati coloro che sono già negli "....anta".
La lista delle cover di cui indovinare l'originale italiana è la seguente:

1) Kristina Hautala - En koskaan

2) Marion Rung - Valkea ranta, musta ranta

3) Minna Ikonen - Sellaista elämä on

4) Katri Helena - Tyttö niin pieni

5) Katri Helena - Lui

6) Katri Helena - Tiedät aivan liikaa

Io ne avrei indovinate solo 3. Voi invece?

Di seguito riporto le risposte:

Cover #1 - Cover #2 - Cover #3 - Cover #4 - Cover #5 - Cover #6

martedì 11 novembre 2008

Pizze e ananas

Talvolta capita di ricevere volantini pubblicitari inerenti a sconti e offerte di prodotti di ogni genere.
Recentemente mi è capitato tra le mani quello di una pizzeria take-away, o se volete da asporto.
Ecco alcune nomi di pizze presenti nella lista:

Fransescana
Melanese
Flamma
Piscatore
Margerita
Proscuitto
Vergetariana
Quatro Stagioni

Tra gli ingredienti, oltre ai soliti formaggio e salsa di pomodoro, spicca l'ananas presente sul 40% delle pizze.

La pizza più costosa della lista aveva i seguenti ingredienti:

salsa di pomodoro, formaggio, aglio/origano, carne tritata, tonno, salame, gamberetti, asparagi, ananas, capperi, peperoni.


Non direi proprio leggerina.

Sempre a proposito di pizze, ricordo che in Fabio & Fabrizio (un programma televisivo finlandese del 2006 dove due italiani giravano in lungo e in largo la Finlandia) si organizzava una curiosa gara per stabilire la pizza migliore tra quelle assaggiate nelle diverse tappe dell'itinerario.
Vincitore del concorso è risultata una pizzeria di Valtimo con menzione speciale per un'altra di Kotka.

Nel caso invece vi trovaste in Finlandia e voleste assaggiare una pizza pluripremiata a base di cipolla rossa, finferli e renna affumicata non vi resta che provare la pizza di punta della catena Koti Pizza.
Sono convinto che il nome della pizza suonerà decisamente familiare.


domenica 9 novembre 2008

Viaggio in Finlandia

Non è un viaggio qualunque quello compiuto da Giuseppe Acerbi nei paesi nordici.
A quel tempo non c'erano aerei, auto, telefoni ma in compenso ogni viaggio diventava, nel bene e nel male, una esperienza unica e irripetibile.

Qualche settimana fa ho cominciato a leggere Il viaggio in Svezia e Finlandia (1798-1799) gli appunti del suo diario di viaggio. Il libro fa parte della serie di pubblicazioni di lingua e letteratura italiana dell'Università di Turku che offrono per la prima volta di scoprire i paesi nordici sulla base delle carte originali di Acerbi.

In una delle pagine dei resoconti di viaggio l'autore, giunto a Oulu, scrive:

"I Finesi vivon generalmente di Latte burro pane e pesci scolati. - Il denaro non è necessario a un paesano Finese senon per comperarsi i stivali e il vestito o un po di lino per farsi il vestito giacche molti se lo fanno da se e le donne travagliano al Tellajo.- Non conoscono altra bevanda che il latte e l'acquavite che fanno essi stessi. Tutto quello che hanno lo partecipano al forestiere con cordialità e piacere, alloggio cibo bevanda pesci loro è posto sul tavolo in quantità senza che abbino un idea che loro venga pagato, e se il forestiero lor domanda mittamaxa cosa vale si mettono a ridere e fanno le maraviglie come si possa far simile interrogazione per si poca cosa"

Come riportato nelle note del testo, mittamaxa sta per "Mitä maksaa?" (Quanto costa?).

sabato 8 novembre 2008

Di venti , fuochi e altre storie

(im)possibilities-suomi2005

La lingua finlandese è piena di parole che si differenziano tra loro anche per una sola lettera.
L'allungamento o meno di una vocale cambia radicalmente il significato di una parola o di una frase.

Un esempio è rappresentato dalle seguenti parole:

tulli: dogana
tuuli: vento
tuli: fuoco

Tuuli è anche un nome proprio femminile, a cui si aggiungono le varianti Tuula, Tuulia e Tuulikki (let. venticello).
Inoltre Tuulikki è sia il nome della dea della foreste (nel Kalevala) figlia di Tapio, che il nome di un asteroide scoperto da Yrjö Väisälä a Turku nel 1939.

E' inevitabile quindi che si possano creare gli scioglingua o frasi più improbabili basati su queste similitudini.

Eccone alcuni esempi:

Tuulan ja Tuulin tuulinen tuuli tuulee talvella täällä ja tuolla.
(Il ventoso vento di Tuuli e Tuula soffia in inverno qui e lì).

Tuli tuli, tuli tuuli, tuuli tuuli, tuli sammui.
(Venne il fuoco, venne il vento, il vento soffiò, il fuoco andò via)

Tuuli tuli tulliin
(Tuuli andò alla dogana)

Parlando invece di fuochi non potrei non citare lo scioglilingua che più di tutti incuriosice (e un pò forse scoraggia) chi si avvicina alla lingua finlandese:


Kokko, kokoo kokoon koko kokko!
Kokoonko kokoon koko kokon?
Kokoo kokoon koko kokko.


Kokko, costruisci l'intero falò!
Costruisco l'intero falò?
Costruisci l'intero falò.



Visto che siamo ormai in clima prenatalizio dovrei ricordarmi, nel caso vada a comprare un abete (kuusi), di allungare la pronuncia della lettera 'u' visto che kusi ha decisamente un significato diverso.


giovedì 6 novembre 2008

Il popolo che in due lingue tace

Nella giornata di oggi, Ruotsalaisuuden päivä (giorno dell'eredità svedese), si celebra la cultura della minoranza finlandese di madrelingua svedese (5,5% della popolazione) ed in pratica il bilinguismo (ufficiale) della Finlandia.
Sebbene storicamente la data sia legata alla morte del re di Svezia Gustavo Adolfo, questa giornata è stata ufficialmente istituita nel 1908 su richiesta del nascente Partito degli Svedesi.

Sempre a proposito di bilinguismo, vorrei riportare il verso finale tratto da Finnische Landschaft (Paesaggio finnico) una poesia di Bertolt Brecht. Il poeta tedesco sembra descrivere dettagliatamente un tipico paesaggio umano e naturale finlandese.
La poesia termina con il verso:

"E vede una gente che in due lingue tace"

riferendosi probabilmente ad un antico adagio che sottolinea la poca loquacità dei finlandesi (Suomessa vaietaan kahdella kielellä).

Si apprezza forse maggiormente il suono del silenzio?


martedì 4 novembre 2008

Näköesteitä - Ostacoli Visuali

Prodotto dall'Istituto di Design del Politecnico di Lahti, Näköesteitä è un cortometraggio di 14 minuti presentato lo scorso marzo al Tampere Film Festival.

Il film, ideato e diretto da Emilia Hyvönen, racconta in forma di monologo la poetica e intimistica storia di una ragazza di 25 anni che cerca di trovare il suo posto nel mondo. In un momento di crisi parte, lascia la sua vita di tutti i giorni e torna nella regione di Kainuu, nei luoghi della propria infanzia per ritrovare se stessa.

Suggestiva la fotografia di Sini Hormio, significativo il finale con un probabile riferimento a Söndagsbarn (I bambini della domenica) un romanzo di Ingmar Bergman diretto, nella trasposizione cinematografica del 1992, da suo figlio Daniel.

Pare infatti che i bambini nati di domenica abbiano particolari doti di sensibilità, immaginazione, chiaroveggenza e la facoltà di vedere fantasmi e folletti.

Il video che segue è sottotitolato in inglese.

Visual obstacles - Näköesteitä from Emilia Hyvönen on Vimeo.

lunedì 3 novembre 2008

Una passeggiata per Ankkalinna

Sono sicuro che molti di voi conoscono Aku Ankka, simpatico e un po' sfortunato.
Aku Ankka ha una relazione con Iines Ankka e una parentela ampia e altrettanto famosa.
Tra i parenti più prossimi ci sono: Hannu Hanhi il cugino sfacciatamente fortunato, lo zio multimilionario tanto ricco quanto taccagno di nome Roope Ankka e tre nipotini un po' saccenti dai nomi Tupu Hupu e Lupu.
Fortunatamente c'e' Mummo Ankka che prepara delle ottime torte di mele e vive in una fattoria con il suo pigro pronipote Hansu Hanhi
Aku Ankka gira con la sua utilitaria e lavora per lo zio che non esita a sfruttarlo per accrescere e proteggere il suo deposito.

Infatti Roope Ankka (o anche Roope Setä), sebbene in fondo voglia bene alla parentela, sembra perennemente intento ad accumulare denaro nel suo immenso deposito dove peraltro si diletta a nuotare nella piscina di monete (non si e' mai fidato delle banche).

Tanto denaro attira necessariamente le criminose intenzioni dei Karhukopla (ladri si' ingegnosi ma anche un po' imbranati) e di Milla Magia una fattucchiera che vorrebbe impossessarsi della moneta da 1 cent (prezioso portafortuna e origine della ricchezza di Roope Ankka).
Per la difesa delle sue ricchezze, Roope Ankka si serve (gratuitamente) anche delle ingegnose invenzioni di Pelle Peloton.

A questo punto avrete gia' capito che ci troviamo nella citta' di Ankkalinna e che sto scrivendo dei suoi curiosi abitanti.

Per i bambini (e non) finlandesi nella stessa citta' di Aku Ankka abita anche il famoso e rispettato Mikki Hiiri circondato dal suo fedele cane Pluto,dalla fidanzata Minni Hiiri, dal goffo ed eccentrico amico Hessu Hopo e da Simo Sisu.
Anche Mikki Hiiri ha i suoi bei grattacapi causati dal cattivo Musta Pekka.
Nella citta' di Ankkalinna vivono, sotto celate spoglie, ben due super eroi: Superhessu (alter ego di Hessu Hopo) e Taikaviitta (alter ego di Aku Ankka).

Se davvero non avete riconosciuto i personaggi e/o volete saperne di piu' sul resto degli abitanti di Ankkalinna potete consultare questo wiki (in finlandese) oppure l'enorme miniera di informazioni rappresentato da questo database (in italiano).


domenica 2 novembre 2008

Diritto di passaggio

Attraversamento sicuro - by Suomi2005
Dopo il diritto di precedenza mi è capitato di assistere alla prima applicazione pratica del diritto di passaggio di animali.
Forse sarebbe meglio dire diritto di attraversamento ma la sostanza non cambierebbe.
Sebbene la foto non sia di ottima qualità, dovrebbe essere abbastanza chiaro a cosa faccia riferimento il segnale. Il passaggio serve da attraversamento sicuro per rane, lepri e ricci che in tal modo potranno evitare di avere incontri pericolosamente ravvicinati con le quattro ruote.
Per dovere di cronaca devo ammettere che c'era un altro passaggio per gli essere umani.


sabato 1 novembre 2008

Pulito come un maialino

I gatti non sono gli unici animali che animano i proverbi e i modi dire della lingua finlandese.
Questa volta usciamo dalle case ed entriamo in un recinto della fattoria per parlare di uno degli animali legati alla tradizione finlandese.

Nei discorsi dei giovanissimi ricorrono molto spesso espressioni che contengono la parola sika (let. maiale) che precede un aggettivo per indicare molto, davvero : sika huono (molto male), sika hyvä (molto buono), sika paljon (davvero tanto).
La parola sika è usata anche in espressioni come "kaunis kuin sika pienenä" (let. bello come un maialino)o "siisti kuin sika pienenä" (let. pulito come un maialino) riferendosi ad un luogo oppure "Alä osta sikaa säkissä" (let. non comprare un maiale nel sacco) per suggerire di non comprare a scatola schiusa.
Lyödään kuin vierasta sikaa (let. picchiare come un maiale estraneo/sconosciuto) è usata per evidenziare che qualcuno viene trattato in malo modo.
Se volete far notare che qualcuno ha fatto dei notevoli progressi potete usare l'espressione petraa kuin sika juoksuaan (let. migliora come una maiale la sua corsa). Non conosco il tipo di corsa dei maiali ma evidentemente deve essere basata su un qualche tipo di progressivo miglioramento.

Ci sarebbe anche una curiosa credenza legata al maiale: se la mattina di Pasqua si vede un maiale allora si avrà una vita trasandata e trascurata per tutto l'anno.

Se conoscete altri modi di dire, credenze e curiosità sui maiali segnalatele pure nei commenti.


giovedì 30 ottobre 2008

Dichiarazioni postelettorali

Su Youtube sembra sia nata un'altra star.

Jutta Urpilainen, segretario del partito socialdemocratico finlandese, avrebbe preso fin troppo alla lettera la locuzione latina repetita iuvant.

Infatti ai diversi giornalisti che le chiedevano di commentare i risultati delle elezioni comunali, lei ha risposto usando sempre le stesse parole: ”Aivan aluksi haluan kiittää kaikkia Sdp:tä äänestäneitä.....” (Tanto per cominciare voglio ringraziare tutti gli elettori del partito Socialdemocratico.....). Queste parole sono state ripetute dalla Jurpilainen a prescindere dalla domanda che le veniva posta e dal giornalista che la intervistava.

Il video con il montaggio dei suoi insistenti Aivan aluksi haluan kiittää.. sta attualmente spopolando su Youtube dopo aver raggiunto in pochi giorni più di 300.000 visualizzazioni. Della involontaria popolarità della Urpilainen ne parlano diversi giornali locali tra cui anche l'Helsingin Sanomat in questo articolo (in inglese)



domenica 26 ottobre 2008

Ievan Polka: versione cinematografica

Avevo già parlato di Ievan Polkka, una polka tradizionale finlandese portata al successo planetario negli ultimi anni dai Loituma.
Nella massa di video presenti su Youtube ho trovato una versione della stessa canzone suonata e cantata in On lautalla pienoinen kahvila un film finlandese del 1952 diretto da Thure Bahne.




sabato 25 ottobre 2008

Hyvä Trio (di nome e di fatto)

Agli appassionati di musica folk finlandese vorrei segnalare Hyvä Trio, un gruppo di musica folk moderna.
Il giovane trio di Kokkola ha da poco pubblicato il primo CD dal titolo Mainio.
Ho ascoltato per la prima volta un loro brano live all'ultima edizione del Kaustinen Folk Music Festival.
Diversi gli strumenti musicali utilizzati nelle loro melodie: percussioni, contrabbasso, arpa ebraica, armonium e strumenti tradizionali finlandesi come il kantele e lo jouhikko.
Le musiciste di Hyvä Trio hanno anche una pagina su MySpace e un blog (solo in finlandese).
Dalla pagina di MySpace è possibile ascoltare un paio di canzoni: una in svedese, l'altra in finlandese. A me è piaciuta molto Lumisadetango, il tango della nevicata


domenica 19 ottobre 2008

Falsi amici: categoria fauna

Sono molti i falsi amici, sia dal punto di vista fonetico che morfologico, presenti nella lingua finlandese e in quella italiana.
In questo post mi ripropongo di cominciare a raccogliere quelli appartenenti alla fauna. Seguiranno poi altre categorie.
Se ne conoscete altri potete segnalarli nei commenti. Il post sarà in seguito aggiornato con i vostri contributi.

lingua finlandese ----> lingua italiana


poro = renna
tarantella = tarantola
rotta = ratto
pöllö = gufo
ankka = anatra
käärme = serpente
kärppä = ermellino
kukko = gallo
kala = pesce
kani = coniglio (ma anche kanina nella forma essiva singolare)
sonni = toro
korppi = corvo
sika = maiale
siika = lavarello
susi = lupo (ma anche susina nella forma essiva plurale)



lingua italiana ----> lingua finlandese


ratti = volante,sterzo
tori = piazza,mercato
lupa* = permesso, autorizzazione, licenza


*ultimo aggiornamento 21.11.2008

sabato 18 ottobre 2008

Attenzione alle doppie



Cosa accomuna il pensiero fisso del personaggio dell'onorevole calabrese Cetto La Qualunque al simile concetto espresso in finlandese?
Una sola lettera in più: la elle.
Tutto sommato anche il dialetto calabrese e il finlandese sembrano avere qualcosa in comune.
Se avete qualche dubbio potete usare questo dizionario per la traduzione.

Ultimo aggiornamento:dicembre 2010

venerdì 17 ottobre 2008

Sauna: accessori curiosi

Qualche giorno fa girando in un ipermercato mi sono ritrovato nel reparto degli accessori per la sauna.
Oltre agli accessori più comuni (come il mestolino e il secchiello) ne ho trovati alcuni curiosi.
Tra quelli che mi hanno più incuriosito ci sono:
Löylynhenki: letteralmente significa "lo spirito del vapore". Sembra che il nome sia legato all'evaporazione dell'acqua raccolta all'interno.
Saunaveijari: praticamente uno smile per la sauna che vi farà versare lacrime di gioia.
Makkaraputki: un tubo per cuocere un makkara nella sauna.
Qui invece c'è il video relativo ad un altro accessorio chiamato Saunatroikka.
Qualcuno di voi li ha provati e vorrebbe esprimere un parere in merito?


martedì 14 ottobre 2008

Marimekko? Unikko.

Nel 1951 Armi Ratia, una famosa designer di tessuti, e suo marito fondarono Marimekko Corporation.
Fin dal suo inizio Marimekko si distinse per uno stile unico caratterizzato sia da tessuti dai colori e modelli innovativi, sia da un nuovo concetto di moda e design che si estendeva a tutto l'arredamento della casa.

Ai giorni d'oggi Marimekko è una delle aziende finlandesi di design più famose sia in patria che all'estero e offre un'ampia serie di accessori per la casa e l'ufficio, abbigliamento, arredamento d'interni e tanto altro.

Ogni nuova stagione vengono creati originali e colorati modelli per tessuti da alcuni dei migliori designer finlandesi.
Tra i modelli più famosi c'è Unikko (lett. papavero in finlandese). Unikko è stato anche l'oggetto di una polemica, appena conclusa, tra Marimekko e Dolce&Gabbana
Qui, per esempio, potete trovare la vasta scelta di tessuti disponibili a catalogo.

Se vi è venuta voglia di arredare anche il desktop del vostro computer secondo lo stile Marimekko allora non esitate a scaricare questi wallpaper.


domenica 12 ottobre 2008

Geek Hero: un fumetto open source

Che siate dei geek, nerd o dei semplici curiosi non potete evitare di fare un giro tra le vignette di Geek Hero, un fumetto open source in lingua inglese ideato e realizzato da un programmatore italiano che vive e lavora ad Helsinki.
In Geek Hero si narrano le (dis)avventure di Randall (Randie per gli amici), un esperto programmatore Open Source di una grande compagnia. Randie è un utente Debian, allergico al mondo Microsoft, che talvolta ha problemi a rapportarsi con i suoi simili. Il suo carattere non gli impedisce però di avere buoni amici e trovare una fidanzata.
Nelle vignette Randie viene affiancato da altri quattro protagosti: Ted, Annie, Ross e Bob.
Ted è un programmatore web, compagno di ufficio e amico di Randie. Annie è il direttore generale, e unica donna, dell'azienda. Non si sa se lei abbia o meno una cotta per Randie ma sicuramente è vero il contrario. Ross, ex programmatore Visual Basic, lavora come assistente direttore ma in realtà cercherebbe di prendere in tutti i modi il posto di Randie. Infine c'è Bob, il nuovo manager, che dall'alto (meglio dal basso) della sua ventennale inesperienza pensa di poter dire a tutti cosa fare e soprattutto come fare le cose.
Penso che chiunque abbia lavorato nel settore informatico si sia imbattuto almeno una volta in una delle situazioni e personaggi che popolano le avventure di Randie.
Eccovi due delle mie vignette favorite.

Programmers salary policy


Reality



sabato 11 ottobre 2008

Ricordando l'estate

Ormai l'estate finlandese sembra distante giorni luce.
La vivacità dei colori autunnali ha lasciato il posto ad un uniforme tappeto di foglie completamente gialle.
Con il mese di ottobre (lokakuu in finlandese) anche l'autunno sembra cominciare ad arrendersi ai gelidi e cupi giorni invernali.
Quindi, quale medicina migliore di un video che ricorda l'ultima estate?
Ho trovato in rete Finnish Summer, un  video che fa rivivere alcuni degli aspetti più emozionanti e significativi dell'estate finlandese vissuta dall'autore. Ottima anche la scelta della colonna sonora.


venerdì 10 ottobre 2008

Sauna : wash your sins


Avevo già parlato di Antti-Jussi Annila per segnalare Jadesoturi (Jade Warrior), da lui diretto.
A marzo 2008 è uscito Sauna - wash your sins, il nuovo film diretto dal giovane regista finlandese. Nuovo film, nuovo genere: si passa dal fantasy all'horror.
E' il regista stesso a spiegare i temi e la storia del film in questi video.
Annila racconta:
"In questo film horror peccato e perdono si fondono. Racconta la storia degli uomini, di come affrontano i loro peccati, le loro debolezze, di ciò che hanno fatto. Il film si concentra su due fratelli che hanno commesso un terribile reato e che cercano di scappare dalla loro vita, di lasciarsi tutto alle spalle per ricominciare da capo in un villaggio isolato. Sarà qui che troveranno questa sauna. Secondo i monaci russi la sauna è il luogo ideale per rimettere i propri peccati, lavare via le proprie colpe."
A causa del budget ridotto si è deciso di non costruire tutto il set ma di trovare un villaggio che facesse da ambientazione ideale per il film. Dopo diverse ricerche la scelta è caduta su Praga.

Il film è stato proiettato anche durante l'ultima edizione del festival Rakkautta & Anarkiaa.


martedì 7 ottobre 2008

Di calcio nel fango, corse e lanci di oggetti

Se siete passati recentemente dall'aeroporto di Helsinki-Vantaa forse avrete notato dei manifesti pubblicitari che invitano a visitare la Finlandia.
In uno di questi era evidanziata la capacità dei finlandesi nell'inventare nuove attività sportive. In particolare si parlava di eukonkanto o akankanto (corsa con la moglie in spalla), saappaanheitto (lancio dello stivale), suopotkupallo o suofutis (lett. calcio nella palude).

Al primo campionato di calcio nel fango,organizzato nel 1998 nel comune Hyrynsalmi, parteciparono 13 squadre. Il gioco ha avuto talmente tanto successo che dopo dieci anni gareggiano 250-300 squadre (divise in diverse categorie) provenienti anche dall'estero.
Si parlava della popolarità di questo sport anche in un vecchio articolo di Repubblica. Qui un video interessante sull'argomento.

Altro sport curioso è il lancio dello stivale.I campionati mondiali del 2008 si sono disputati ad Acquasanta Terme nelle Marche (qui un video). Anche lì i finlandesi hanno fatto incetta di medaglie. Finlandesi sono anche gli attuali record del mondo: 49,35 metri (record femminile) 63,78 metri (record maschile).

I campionati mondiali di eukonkanto si tengono ogni estate nel paese di Sonkajarvi. In questo sport si deve percorrere un percorso ad ostacoli di 253,5 metri trasportando (con una tecnica qualsiasi) la moglie sulle spalle. La donna non deve pesare meno di 49 kg e deve essere maggiorenne.
Al vincitore spetta una quantità di birra pari al peso della donna.
Sembra che negli ultimi anni i campionati siano stati dominati dagli estoni, forti di una tecnica di corsa originale e vincente (vedi il video).
A quando l'organizzazione di gare di ukonkanto?



Almeno nei giochi e sport tradizionali anche in Italia non ci facciamo mancare nulla. Tanto da avere una apposita federazione: la FIGeST.
Ricordo di aver assistito casualmente anni fa ad una gara di lancio del formaggio in un paesino calabrese.
La gara terminò a tarallucci vino (e formaggio).


La Finlandia nella pubblicità

Probabilmente saranno più che note alcune delle pubblicità trasmesse in Italia che hanno come sfondo scenari e tradizioni finlandesi.
Sto parlando di un paio di pubblicità di una famosa gomma da masticare allo xilitolo, dolcificante estratto dalla betulla (albero molto diffuso in Finlandia).
Il primo spot è ambientato in una foresta dove un giovane finlandese viene sedato per mostrare la perfetta condizione dei suoi denti.
Stessa ambientazione per il secondo spot ma questa volta i protagonisti sono una famiglia di castori a cui si aggiunge un intruso.

Collegati alla Finlandia risultano anche gli spot delle caramelle balsamiche svizzere e delle caramelle alla menta.
Su Youtube ho scoperto anche che l'associazione Finlandia-xilitolo non è utilizzata solo nelle pubblicità italiane.
Eccovi il video di una serie di spot coreani dove un curioso personaggio spunta sulla scena cantando in finlandese "HYVÄ HYVÄ!" (let. Buono, Buono).



lunedì 6 ottobre 2008

Due notizie

Dopo qualche giorno di riposo nel bel paese ecco un paio di notizie.
Due notizie diverse tra loro ma che allo stesso tempo hanno catturato la mia attenzione.

La prima notizia, che mi ha colto (un pò di) sopresa, si riferisce ad un presunto episodio di discriminazione in Finlandia.
Per i dettagli potete dare una occhiata a questo post(in italiano).
A prescindere da come andrà a finire, l'episodio ha sollevato molte polemiche sui mezzi di informazione e nell'opinione pubblica.

La seconda riguarda la morte di Paavo Haavikko uno dei più famosi e prolifici scrittori finlandesi, autore di 70 opere tradotte in 12 lingue. Autore versatile, Haavikko ha scritto poesie, drammi, saggi storici, libretti d'opera e sceneggiature televisive.
Qui una bibliografia di Haavikko e alcune poesie (in inglese).


venerdì 26 settembre 2008

Siesta italiana

Murgia - springtime
All rights reserved

Mi attende qualche giorno di riposo nella Murgia barese.
Non vorrei farlo aspettare.

martedì 23 settembre 2008

Sanaton


Jokela High School
, Tuusula (Finlandia)- 7 Novembre 2007

Kauhajoki
,(Finlandia)- 23 Settembre 2008

lunedì 22 settembre 2008

Autunno finlandese

Con l'equinozio d'autunno (syyspäiväntasaus in finlandese), oggi comincia ufficialmente la stagione autunnale. Non a caso il mese di settembre si chiama syyskuu (let. il mese dell'autunno).
L'autunno finlandese, dal punto di vista cromatico, non può sicuramente lasciare indifferenti.
In finlandese esiste una parola, ruska (credo intraducibile in italiano), che indica la variegata gamma dei colori autunnali: dal giallo al marrone passando per il rosso.

Eccovi alcune foto della mia ultima passeggiata autunnale.

Autunno #1
All rights reserved

Autunno #2
All rights reserved

giovedì 18 settembre 2008

Nuntii Latini: il latino oggi


La lingua di Virgilio e di Ovidio ha riscosso un notevole successo in Finlandia riuscendo a superare i ristretti confini del mondo accademico.
Uno degli esempi della sua diffusione è senza dubbio l'attività di Nuntii Latini, notiziario in latino classico di Yle Radio 1.
Oltre a pubblicare notizie internazionali, il sito include una sezione di podcasting in cui possibile ascoltare le notizie on-line o in formato mp3. Yle Radio trasmette anche un programma radiofonico in Finlandia e nel mondo.
Ulteriore testimonianza dell'interesse dei finlandesi per il latino è l'Istitutum Romanum Finlandiae, l'Istituto Finlandese per gli Studi Classici di Villa Lante a Roma.
Almeno i finlandesi sembrano non considerare il latino una lingua morta.


mercoledì 17 settembre 2008

Traduzioni a portata di cellulare

Nel blog Arctic Startup ho trovato un post su Trippo, una applicazione J2ME per dispositivi mobili distribuito da Cellictica.
Trovate qui alcuni dettagli sull'applicazione.
Trippo è stato anche segnalato nella lista "10 cools tools for your mobile phone" di Fortune.
Noto però che la frase scelta da Fortune nella traduzione inglese -> italiano, non sembra essere certo una delle più riuscite.


lunedì 15 settembre 2008

Eroe per un giorno

In finlandese per indicare colui festeggia il compleanno si usa il termine syntymäpäiväsankari letteralmente l'eroe del giorno del compleanno.
Ognuno di noi ha dunque la possibilità di essere eroe (sankari) almeno per un giorno all'anno (ogni anno).
Direi che siamo ben oltre i 15 minuti di celebrità di Warhol.


domenica 14 settembre 2008

Programmi di Yle al Prix Italia

All'edizione 2008 del Prix Italia (il più antico e prestigioso concorso internazionale per programmi radio, tv e web giunto alla 60esima edizione) parteciperanno anche diversi programmi prodotti da Yle, la televisione pubblica finlandese.
Yle parteciperà in diverse sezioni: programmi radio (musica, documentari), programmi TV (drama, documentario) e programmi web.
L'ultimo programma finlandese premiato al Prix Italia fu ricevuto da Yle nel 2005 per il documentario TV The Three Rooms of Melancholia.
Qui trovate la lista dei programmi di Yle in concorso.


Via|Yle News

mercoledì 10 settembre 2008

Rakkautta & Anarkiaa : Gomorra tra i film in programma

Inizierà il 18 settembre ad Helsinki la 21esima edizione del Film Festival internazionale Rakkautta & Anarkiaa (Amore e Anarchia).
Nelle sale cinematografiche della capitale verranno proietatti (in lingua originale e sottotitolati) quasi 130, tra film e documentari, provenienti da tutto il mondo.
Saranno presenti, tra le altre, pellicole di Kusturica, dei fratelli Coen e di De Palma.
Uno dei film che probabilmente andrò a vedere sarà Gomorrah diretto da Matteo Garrone e basato sull'omonimo libro di Roberto Saviano.
Qui trovate la lista dei film in ordine alfabetico.
Ne avete altri da consigliare?

martedì 9 settembre 2008

Francobolli autunnali

Nonostante lo sfortunato epilogo del GP del Belgio, Kimi Räikkönen ha avuto modo di festeggiare qualcosa.
Infatti lo scorso 5 settembre le Poste finlandesi hanno emesso un foglietto di 2 francobolli dedicati al campione finlandese e alla Ferrari per celebrare la vittoria del mondiale di F1 del 2007.
Altri 10 foglietti sono stati emessi nella stessa data ispirati a temi diversi tra cui un foglietto, composto di 2 francobolli, dedicato allo scrittore Mika Waltari. Qui trovate tutti i francobolli emessi.
Vorrei segnalare inoltre la disponibilità di un servizio che permette di stampare dei francobolli selezionando una delle proprie foto. Qui (in finlandese) trovate maggiori informazioni.
Potrebbe essere una idea per spedire gli inviti di matrimonio, feste di compleanno e così via.


lunedì 8 settembre 2008

Porcini time

porcino
All rights reserved

Tampere, Agosto 2008
: un porcino (herkkutatti in finlandese) un pò vecchio ma ancora in buone condizioni.

domenica 7 settembre 2008

Ievan Polka: il video ufficiale

Sempre a proposito di tormentoni finlandesi, qualcuno ricorda Ievan Polka?
E' stato un grande successo dei Loituma, uno dei gruppi folk finlandesi più famosi, gruppo dell'anno 1997 al Kaustinen Folk Music Festival.
Ievan Polka pur essendo stata eseguita per la prima volta nel 1995 (album Things of Beauty), è diventata famosa in tutto il mondo solo nel 2007.
Per caso ho trovato su YouTube il video ufficiale della canzone che ha dato loro un successo planetario. Qui trovate il testo finlandese con la traduzione inglese mentre qui una versione live.


Come accade sempre in questi casi, sono stati creati diversi remix ispirati dalla canzone originale. Holly Dolly Song è uno di questi. Qui invece trovate una versione techno.


sabato 6 settembre 2008

Stadin slangi: quartieri di Helsinki

Engel & Engel
Almeno nella lingua parlata (puhekieli) ai finlandesi piace usare nomignoli o in generale forme più sintetiche per riferirsi a persone, luoghi e più in generale a tutto cià che riguarda la vita quotidiana.
Lo slang di Helsinki (Stadin slangi), per esempio è pieno di forme abbreviate per indicare nomi di luoghi (vie, quartieri, punti di ritrovo). Prevalentemente si tratta di un prestiti da parole svedesi e in parte russe.
Con i termini Assa, Steissi, Statsa ci si riferisce alla stazione ferroviaria di Helsinki (ufficialmente Helsingin rautatieasema).
Diversi sono anche i termini in gergo utilizzati per i quartieri di Helsinki.
Per esempio il quartiere di Kallio viene anche chiamato Bärtsi (dallo svedese Berghäll).
Con Skatta (dallo svedese Skatudden) o Nokka ci si riferisce al quartiere di Katajanokka ma, in passato, anche alla omonima prigione diventata oramai un hotel.
Altri esempi sono Tölikä per Töölö, Sörkkä per il quartiere Sörnäinen e Krunikka per Kruununhaka.
Se siete curiosi potete divertirvi a navigare su questo sito (in finlandese) e scoprire mille e più curiosità sull'universo dei gerghi finlandesi.


venerdì 5 settembre 2008

Jade Warrior : dalla Finlandia alla Cina


Non è una notizia recente, ma visto che si parla tanto di Cina, ho pensato di segnalare una piccola curiosità.
Il primo film finlandese ad essere distribuito nelle sale cinematografiche cinesi è stato Jade Warrior (Jadesoturi in finlandese).
Jade Warrior è un film, nato da una coproduzione finno-cinese e diretto nel 2006 da Antti-Jussi Annila.
Il film mescola in sè elementi ispirati dal wuxia (genere marziale-cavalleresco cinese) e dal Kalevala, il famoso poema epico finlandese.
L'ambientazione oscilla tra la Finlandia moderna e l'antica Cina e mette in scena l'epica battaglia tra bene e male a colpi spettacolari di arti marziali.
Se non lo avete ancora visto, sul sito ufficiale trovate tutta una serie di informazioni: video dei backstage, sfondi per il desktop e una galleria di fotografie.


giovedì 4 settembre 2008

Ricerca lavoro: parte seconda

In un post precedente ho segnalato alcuni siti di informazioni generali e di ricerca del lavoro in Finlandia.
Un altro sito (in lingua inglese) ricco di informazioni, per coloro che si volessero trasferire in Finlandia, è Infopankki.
Per quanto riguarda la ricerca del lavoro un sito da tenere d'occhio è Oikotie (let. scorciatoia) in cui è possibile trovare una serie di inserzioni tra cui quelle relative a posti di lavoro ed appartamenti (asunnot) in vendita e in affitto.
La sezione Työpaikat (let. posti di lavoro) permette, attraverso diversi criteri di ricerca, di trovare l'inserzione che stiamo cercando.
I criteri di ricerca disponibili sono:
  • Toimiala/tehtävä : per tipo di lavoro/contratto
  • Alue: per zona in cui si cerca lavoro (per esempio Uusimaa per Helsinki e dintorni)
  • Työsuhteen laatu: per tipo di impiego (per esempio kesätyö per un lavoro estivo)
  • Julkaistu Oikotiellä: per data di pubblicazione dell'inserzione
  • Sanahaku: per parola chiave
Buona parte delle inserzioni sono in finlandese ma ce ne sono diverse anche in lingua inglese.
Se non avete a disposizione un dizionario potete utilizzare questo ricordandovi che include solo la forma nominativa delle parole.