giovedì 20 aprile 2017

La solitudine della pesciaiola

Duranta una passeggiata pasquale ho notato tra i tanti volatili sul fiume un solo esemplare munito di un elegante ciuffo bianco e nero.
Dopo una breve ricerca in rete mi è stato confermato che si trattava di un maschio adulto di pesciaiola (Mergellus albellus), il solo membro del genere Mergellus.
In finlandese pare si chiami uivelo (o anche ungelo).




lunedì 17 aprile 2017

Alcune curiosità sul mämmi



Anche quest'anno ho mangiato una porzione  di mämmi nel periodo pasquale.
A differenza degli anni scorsi, questa volta ho assaggiato per la prima volta una versione di mämmi con (abbondante) salsa di vaniglia. Mi sembra che si tratti di un accostamento moderno.

Il mämmi compare nel reparto frigo dei supermercati tre settimane prima della Pasqua e il suo consumo raggiunge il picco durante la settimana santa. In queste settimane si consumano circa 1.4 milioni di kg di mämmi.
Le prime ricette scritte del mämmi risalgono al 1700 sebbene si abbiano alcune testimonianze risalenti al 1200. Nei secoli la ricetta non è cambiata di molto. Oggi si vende in Finlandia e in minima parte anche in Svezia dove risiedono molti finlandesi.

Nella lingua finlandese viene chiamato 'mämmikoura' (lett. manp/pugno di mämmi) un individuo goffo, poco pratico con le mani quasi come se le sue mani avessero la consistenza del mämmi.
Un'espressione equivalente in italiano potrebbe essere 'avere le mani di pasta frolla'.



sabato 8 aprile 2017

Urlo radicale

Dopo il muro (i)roso segnalo una nuova illusione pareidolitica in cui mi sono imbattuto.
Questa volta arriva dal mondo vegetale. Con un po' di immaginazione, potrebbe trattarsi quasi della versione radicale (nel senso di relativo alla radice) del famoso urlo di Munch.
Darei alla foto un titolo del tipo "Urlo radicale" oppure "Alla radice dell'urlo". 




giovedì 30 marzo 2017

Cento oggetti finlandesi

Venerdì 24 marzo in una sala del Museo del Design di Helsinki è stata inaugurata la mostra itinerante '100 objects from Finland'. La mostra verrà allestita anche Tallinn, Oslo, Madrid e Riga.
Gli oggetti sono cento come gli anni di indipendenza. Ad ogni anno è associato un oggetto particolarmente legato dal punto di vista storico, culturale e artistico alla Finlandia.

Ne ho scelto alcuni da presentare in questo spazio. Li avete riconosciuti?

Tutti gli oggetti sono presentati e descritti anche sul sito ufficiale della mostra '100 objects from Finland' in tredici lingue.








sabato 25 marzo 2017

La primavera termica

Immagine primaverile
In meteorologia si usa dichiarare l'inizio di una stagione a seconda di alcune specifiche soglie di temperatura.
Le 'stagioni termiche' (termiset vuodenajat)  in Finlandia sono classificate nel modo seguente:

- 'primavera termica' (terminen kevät): la temperatura media dell'intera giornata resta tra gli 0°C  e i 10°C;
- 'estate termica' (terminen kesä): la temperatura media della giornata resta sempre sopra i 10°C;
- 'autunno termico' (terminen syksy): le temperatura media della giornata scende nuovamente tra i 10°C e gli 0°C;
- 'inverno termico' (terminen talvi): la temperatura media della giornata resta sempre al di sotto degli 0°C.

La durata delle stagioni termiche varia ovviamente di molto a secondo della latitudine a cui ci si trova. Per esempio nel nord della Lapponia, l'inverno termico dura intorno ai sei mesi.

Le previsioni meteo di un paio di settimane fa, fissavano come inizio della primavera termica a Helsinki e dintorni la giornata di ieri, 24 marzo.
Le temperature sono in effetti di poco al di sopra degli 0°C ma a parte quello i segni della primavera mi sembrano ancora lontani.

sabato 18 marzo 2017

Sani e belli

Vetrina di un negozio di parrucchiere e barbiere (Helsinki)



domenica 12 marzo 2017

I numeri di Helsinki: numero trentotto

Trovate qui le altre immagini dei numeri civici al momento pubblicate.





venerdì 10 marzo 2017

Camminiamo tutti nella nebbia



Me kuljemme kaikki kuin sumussa täällä
ja kuulemme ääniä kuutamo-yön,
me astumme hyllyvän sammalen päällä
ja illan on varjoa ihmisen syön.

Mut ääntä jos kaksi yhtehen laulaa
yön helmassa toistansa huhuilevaa
ja varjoa kaksi jos lempien kaulaa, -
se sentään, se sentään on ihanaa!

(Eino Leino)

Qui trovate un brano dei Rajaton che ha come testo la poesia di Eino Leino (nella versione finlandese e inglese) 


giovedì 9 marzo 2017

Il nottambulo


Nei dizionari viene tradotto con nottambulo, nottivago, tiratardi, un individuo a cui piace restare sveglio fino a tarda ora.
Si tratta della parola finlandese yökyöpeli composta da (notte) e kyöpeli (fantasma).
A differenza di aave haamu con cui chiamano i fantasmi in finlandese, nelle credenze popolari il kyöpeli (o anche köpeli)  stava spesso ad indicare uno spettro inquieto, non benevolo che infestava case, castelli e si poteva intravedere nei pressi di cimiteri.
Si credeva fosse lo spirito di un inviduo che in vita si era macchiato di colpe inespiabili o era deceduto di una morte violenta.
Ancora oggi resta una traccia di questa parola nel modo di dire 'käydä köpelösti' per indicare che qualcosa va decisamente male.


domenica 5 marzo 2017

D'inverno in bicicletta


A Helsinki si fa una speciale manutenzione di alcune piste ciclabili anche d'inverno. Maggiori informazioni si trovano nella sezione Talvipyöräily del sito ufficiale della Città di Helsinki. Il cartello  nella foto si trova a Munkkiniemi.


martedì 28 febbraio 2017

Sulla riva del fiume di Tuonela

Per la Giornata del Kalevala (Kalevalan päivä) che ricorre oggi 28 febbraio vorrei ricordare la storia della madre di Lemminkäinen narrata nel quindicesimo runo,
La madre di Lemminkäinen decide di scendere nell'oltretomba (Tuonela) per ripescare con un rastrello i resti del figlio, ricomporlo e riportarlo in vita.
L'illustrazione è tratta dalla copertina della rivista Kalevainen del 1915 (presente nel catalogo del DIGI).


"Siitä äiti Lemminkäisen
otti rautaisen haravan;
haravoipi poikoansa
koskesta kohisevasta, 
virrasta vilisevästä.
Haravoipi eikä löyä."
(Kalevala, XV runo, Elias Lönnrot)


"E la madre gettò allora
quel rastrello tutto ferro
per pescare il suo figliuolo
su dal vortice muggente,
su dal fiume fragoroso.
Ma il rastrello a vuoto trasse."
(Kalevala XV runo, traduzione di P.E. Pavolini)


mercoledì 22 febbraio 2017

La più bella

Vetrina di un centro estetico di Helsinki



martedì 21 febbraio 2017

Essere nella resina

A cosa potrebbe fare pensare l'espressione 'essere nella resina'?
Di primo impatto non sembra una situazione gradevole considerato il fatto che la resina vegetale è una sostanza vischiosa e molle.
In finlandese l'espressione 'olla pihkassa' (essere nella resina) fa riferimento invece, in un registro colloquiale, ad una situazione sicuramente piacevole. Significa infatti essere innamorato cotto, invaghito di qualcuno.
Da pihka deriva il verbo pihkaantua che due significati. Quello letterale, diventare resinoso, e quello metaforico, invaghirsi, innamorarsi.
Altre parole collegate a pihka sono pihkaniska e  pihkamaito. Il primo significa letteralmente 'nuca di resina' e pare sia un altro nome con cui è chiamato l'orientista (suunnistaja). Pihkamaito è un sinonimo di ternimaito che in italiano si chiama colostro.






venerdì 17 febbraio 2017

Una campagna sulla torba

La recente campagna a favore della torba per la produzione di energia e altri possibili impieghi non è passata inosservata in Finlandia. Non sono mancate le critiche sia sui toni che sul contenuto della campagna promozionale. Alcune grandi centrali a torba si trovano a Oulu, Haapavesi e Pietarsaari.



sabato 11 febbraio 2017

Vista da alta quota


A quale quota è stata scattata questa foto? Cosa vi è rappresentato?
Talvolta capita di essere ingannati dal senso della vista, specialmente se ci si limita ad un'analisi superficiale.
Nel caso in oggetto, ho scattato la foto da un altezza di poco più di tre metri. Nessuno effetto grafico o filtro è stato applicato alla fotografia.


venerdì 3 febbraio 2017

Un murale di Vallila

A pochi passi dal colorato murale di Vallila se ne può ammiraro un altro realizzato nell'autunno 2016 su una facciata di un edificio di sette piani. Lo ha realizzato l'artista australiano Guido van Helten su invito degli organizzatori del Festival di street art UPEA16.




domenica 29 gennaio 2017

I paesaggi nazionali della Finlandia

Aulanko (Hämeenlinna)
Un quarto di secolo fa, in occasione del 75esimo anniversario dell'indipendenza della Finlandia, il Ministero dell'Ambiente selezionò 27 paesaggi nazionali (Kansallismaisemat) di particolare rilevanza dal punto di storico e culturale.
Nella lista sono inclusi parchi nazionali, aree protette, paesaggi marini e urbani. Ho avuto il piacere di visitare e apprezzare alcune delle aree e dei tesori culturali e naturalistici della lista. Scorrendo l'elenco però, ho trovato diverse idee e spunti per le prossime gite. 

  1. Il paesaggio marino di Helsinki
  2. La valle del fiume Porvoonjoki e  la città vecchia di Porvoo
  3. Il quartiere di Tapiola (Espoo)
  4. Il fiume Snappertunanjoki, il castello di Raasepori - ¨ferriera di Fagervik
  5. le ferriere di Pohja (Fiskars, Billnäs, Antskog, Åminnefors)
  6. La valle del fiume Aura
  7. Il Mare dell'Arcipelago (Saaristomeri)
  8. L'isola di Sund e l'arcipelago delle Åland
  9. Il lago Köyliönjärvi
  10. La valle del lago Vanajavesi
  11. Il lago Rautavesi
  12. Le rapide Tammerkoski (Tampere)
  13. Hämeenkyrö
  14. Le rapide Imatrankoski (Imatra)
  15. Il castello di Olavinlinna e la riserva naturale del lago Pihlajavesi
  16. Punkaharju
  17. Il cammino di Heinävesi
  18. Il villaggio di Väisälänmäki
  19. Il parco nazionale di Koli
  20. I villaggi collinari della Carelia del Nord
  21. La valle del Kyrönjoki e le zone agricole dell'Ostrobotnia meridionale
  22. L'arcipelago di Kvarken
  23. L'isola di Hailuoto
  24. Il fiume Oulankajoki
  25. Aavasaksa e la valle del Tornionjoki
  26. Pallastunturi
  27. La valle dell'Utsjoki


martedì 24 gennaio 2017

I numeri di Helsinki: numero sette

Trovate qui le altre immagini dei numeri civici già pubblicate.



Sette
Seitsemän, seittemä(n), seiska
Sätta
Seiččemän
Čieža
Čiččâm


sabato 21 gennaio 2017

Salmone affumicato per vegani

Il neologismo selezionato dal Kotus per lo scorso dicembre è porkkala, una parola macedonia formata da porkkana (carota) e kala (pesce).

Il tempo dirà se si tratta di un occasionalismo o meno. La storia è iniziata lo scorso novembre in un canale video di ricette vagane sul quale era stato pubblicato un video della ricetta del porkkanalohi (carota salmone) da preparare per il Natale.
La versione originale era stata inizialmente apparsa su un sito americano con il nome di 'carrot lox' (carota salmone affumicato).
La videoricetta finlandese è stata condivisa migliaia di volte e rapido è stato il passaggio da porkkanalohi a porkkala.
In altre parola è stato chiamato porkkala la versione del salmone affumicato per vegani. Il salmone affumicato è stato sostituito dalla carota, opportunamente preparata.

La storia della ricetta e il video si trovano in questo articolo di HS.


sabato 14 gennaio 2017

La Finlandia a volo d'uccello

Tra le iniziative per il centenario dell'indipendenza della Finlandia vorrei segnalare la nuova serie 'Meidän maamme - Vårt land' (la nostra patria). Il nome fa riferimento al nome dell'inno nazionale finlandese (Maamme in finlandese, Vårt land in svedese).
Il programma in stile slow-tv presenta delle splendide immagini della Finlandia riprese dall'elicottero e accompagnate semplicemente dalla muscia.
Ogni puntata è dedicata ad un'area della Finlandia. Nella decima puntata si ripercorre tutta la Finlandia, dalla Lapponia a Helsinki, dall'inverno all'estate.
È possibile vedere l'intera serie su Yle Areena anche dall'estero. I video sono disponibili alla pagina 'Meidän maamme - Vårt land.



giovedì 12 gennaio 2017

Le biciclette di Suomenlinna

Terza e ultima parte della serie dedicata a Suomenlinna. Anche le biciclette a Suomenlinna non passano inosservate. Durante l'ultima passeggiata ho visto diversi turisti che si scattavano selfie insieme alle biciclette ricoperte di neve.








lunedì 9 gennaio 2017

Dal traghetto per Suomenlinna

Ecco la seconda parte della serie Suomenlinna sottozero. Le immagini fanno riferimento ai paesaggi catturati durante il viaggio di andata e ritorno in traghetto.








domenica 8 gennaio 2017

Suomenlinna sottozero

Ho inserito nella mia personale lista di cose da (ri)fare 'la passeggiata invernale a Suomenlinna'. Da fare almeno una volta all'anno. In particolare quando la temperatura scende al di sotto dei 15 gradi sottozero.
L'anno scorso l'effetto del 'fumo di mare' aveva creato dei paesaggi invernali fiabeschi. Anche quest'anno la visita non ha deluso le aspettative.
Questo è la prima di tre segnalazioni da me dedicate al fascino invernale di Suomenlinna. Si tratta di foto di scorci dell'isola dal traghetto a dai sentieri che si snodano lungo l'isola.











venerdì 6 gennaio 2017

I cibi dell'Epifania

Il giorno dell'Epifania si chiama in finlandese Loppiainen. Il nome deriva dalla parola loppu (fine) inteso come fine delle festività natalizie.
Nei tempi andati subito dopo Loppiainen cominciava il periodo chiamato con i nomi di härkäviikot (settimane dei buoi) o selkäviikot nel quale dopo la pausa e il riposo natalizio (joulurauha) ricominciavano i lavori nei campi o nei boschi.
Mi sono chiesto se anche per l'Epifania in Finlandia si preparano dei cibi tradizionali.  A tal proposito ho trovato l'articolo Loppiaisen ruokia in cui viene presentato un vecchio video in cui due famosi cuochi finlandesi preparavano del cibo tradizionale.
Per i cibi tradizionali italiani segnalo invece l'articolo "Cosa si mangia in Italia il giorno della Befana?".
Ho l'impressione però che non tutti i cibi segnalati siano propriamente tipici dell'Epifania.
Almeno per le cartellate baresi, posso confermare che si mangiano anche durante l'intero arco delle festività natalizie.

Quale è invece un tipico cibo che si mangia il giorno dell'Epifania nelle vostre zone?

Hyvää loppiaista! 
Buona Epifania!