lunedì 14 giugno 2010

Dopo quattro anni e quattro stelle


Dopo quattro anni e quattro stelle si ricomincia.
Questa volta ho deciso di guardare la prima partita seguendo un approccio quasi fantozziano.
Dico quasi, perchè non sono riuscito a rimediare una familiare di Peroni gelata (dovrei avere però una lattina di Koff in frigo). Sorvolo sul rutto libero e sul tifo indiavolato . Sulla frittatona di cipolle ci faccio un pensierino.

Devo solo trovare un modo per rendere meno irritante la monotona e "vesposa" cantilena delle vuvuzela.
Proverò a concentrarmi sulla telecronaca finlandese.

5 commenti:

  1. E la vestaglia di flanella no? :D

    RispondiElimina
  2. @ gattosolitario: non sono ancora arrivato a quel punto :)

    RispondiElimina
  3. La peroni si può sostituire con un`ottima Lapin Kulta.

    Ci accontentiamo di quello che "passa il convento..."

    A proposito com`è la telecronaca in fillandese, in svedese è un "pianto greco" (naturalmente in italiano ce l`hanno "codificata..."

    RispondiElimina
  4. @ franco: per quanto riguarda la tua domanda, non saprei come definire la telecronaca in finlandese.

    Cosa intendi esattamente con "pianto greco"?

    RispondiElimina
  5. La nazionale femminile ha vinto ieri 3-1, in casa della Finlandia, una partita valida per le qualificazioni mondiali. Complimenti alle azzurre!!!

    Speriamo sia di buon auspicio per la gara imminente della nazionale maschile.

    RispondiElimina