venerdì 19 aprile 2013

Dieci classici del romanzo finlandese

Mi sembra che negli ultimi anni siano sensibilmente aumentate le opere finlandesi tradotte in lingua italiana. Ad Arto Paasilinna e Mika Waltari si sono aggiunti per esempio Riikka Pulkkinen, Sofi Oksanen, Kari Hotakainen, Rosa Liksom.
Ho provato a stilare una lista di 10 classici del romanzo finlandese, escludendo quelli pubblicati dopo l'anno 2000. La lista è ordinata in ordine cronologico di pubblicazione

1) Seitsemän veljestä, Aleksis Kivi, 1860 #
2) Rautatie, Juhani Aho  1884
3) Tulitikkuja lainaamassa, Maiju Lassila, 1910
4) Putkinotko, Joel Lehtonen, 1919-1920
5) Ryysyrannan Jooseppi, Ilmari Kianto, 1924
6) Nuorena nukkunut, Frans Emil Sillanpää*, 1931 #
7) Alastalon salissa, Volter Kilpi, 1933
8) Sinuhe Egyptiläinen, Mika Waltari, 1945 #
9) Tuntematon sotilas, Väinö Linna, 1954
10) Jäniksen vuosi, Arto Paasilinna, 1975 #

* Frans Emil Sillanpää è l'unico scrittore finlandese ad avere vinto il Premio Nobel per la letteratura (1939).
# romanzi tradotti in italiano

Mi risulta che solo due dei libri presenti nella lista siano stati tradotti in italiano.
Dell'opera Seitsemän veljestä di Kivi, considerato il primo romanzo in lingua finlandese, sono presenti due versioni in lingua italiana entrambe con il titolo 'I sette fratelli'. La prima tradotta di Corrado Malavasi nel 1940, l'altra di Paolo Emilio Pavolini nel 1941. Di quest'ultima sono state pubblicate altre due edizioni nel 1946 e nel 1984.
Il libro di Arto Paasilinna è stato tradotto in italiano con il titolo 'L'anno della lepre' da Ernesto Boella nel 1994 per le edizioni Iperborea. Ad oggi ne sono state pubblicate più di venti edizioni.

Quale romanzo aggiungereste alla lista? Quale eliminereste?

Aggiornamenti: 
Tra i libri tradotti in italiano c'è anche quello di Waltari con il titolo di 'Sinuhe l'egiziano'. La prima edizione italiana risale a 1950 con traduzione a cura di Maria Gallone. Da allora sarebbe stato ristampato una trentina di volte (edizioni tascabili incluse).


Anche il romanzo "Nuorena nukkunut" di F.E Sillanpää è stato tradotto in italiano. L'edizione italiana fu pubblicata nel 1934 con il titolo di Silja e traduzione a cura di Amalia Comboni Casnati e Giacomo Prampolini.

10 commenti:

  1. Ero abbastanza sicuro di ricordare l'esistenza di una edizione italiana di Sinuhe l'egiziano e infatti... http://www.amazon.co.uk/Sinuhe-legiziano-Mika-Waltari/dp/8817113549

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie della segnalazione, aggiorno il post.
      Mi era sfuggito. E pensare che avevo letto anche quel libro di Waltari qualche anno fa. :)

      Elimina
  2. Non sono così ferrata in letteratura finlandese. Mi è piaciuto molto "L'anno della lepre", che hai citato. Da un po' ho in programma di leggere, quando ne avrò il tempo e l'umore, "Il bosco delle volpi", sempre di Paasilinna (e traduzione di E. Boella) e "Canti di Pentecoste" di Eino Leino (tradotto e curato da Marcello Ganassini di Camerati).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse potrebbe interessarti anche 'Via della trincea' (orig. Juoksuhaudantie) di Kari Hotakainen.
      A proposito di Ganassini, prima o poi mi piacerebbe dare una occhiata alla sua traduzione del Kalevala.

      Elimina
    2. La stessa presentazione riportata sulla scheda di Iperborea parla di "personaggi paasilinniani". Sembra interessante, grazie!

      ps. Segnalo la bella presentazione a cura di Ganassini per "Canti di Pentecoste".

      Elimina
    3. Non direi che i personaggi del libro siano proprio paasilinniani.

      Qui invece trovi un interessante articolo su libro di Hotakainen.

      Elimina
    4. Sembra quasi proseguire e completare l'articolo sulla famiglia che hai segnalato l'altro giorno :)

      Elimina
  3. Mi iscrivo anch'io al club degli adoratori di "L'anno della lepre". Me lo aveva prestato un mio amico molti anni fa per "prepararmi" al mio primo viaggio in Finlandia. Mi è stato poi molto utile in un infinito viaggio in treno da Helsinki a Oulu.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È stato il mio primo libro di un autore finlandese. Il primo libro non si scorda mai :)

      Elimina
    2. Idem per me!

      Elimina