mercoledì 20 marzo 2013

Salsicce nere di Tampere

Se d'estate vi trovaste a passare da Tampere prima di fare un salto a Pyynikki potreste fermarvi  nella piazzetta di Laukontori, ammirare il panorama e acquistare da un chiosco le salsicce nere (mustamakkara), specialità locale famosa in tutta la Finlandia.
I mustamakkara si mangiano tradizionalmente accompagnati da marmellata di mirtillo rosso e, come bevanda, un bicchiere di latte freddo.
Il mustamakkara non è solo tradizione ma anche un ingrediente eclettico e moderno almeno secondo lo chef autore del libro di ricette Uusi Mustamakkara.

Per quanto mi riguarda, risale al 2006 il mio primo (e ultimo contatto) con un mustamakkara.
Lascio a voi immaginare a quale ingrediente sia dovuto il colore scuro della salsiccia. Anticipo solo che non si tratta di mämmi.



11 commenti:

  1. Le ho mangiate un paio di volte in Estonia dove si chiamano "verivorstid". Sangue?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì. I mustamakkara sono una versione "tamperese" di quelli che generalmente in finlandese si chiamano verimakkara, comuni anche in altri paesi europei.

      Elimina
    2. Giusto per esprimere il mio parere: i verivorstid non mi sono piaciuti per nulla.

      Elimina
    3. Anche alla maggior parte dei finlandesi che conosco non piacciono i mustamakkara. :)

      Elimina
  2. Oh mamma, sarà tipo il sanguinaccio?
    Mi riferisco a quello lucano, cioccolato e sangue.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualcosa del genere ma senza cioccolato.

      Elimina
    2. E com'è? Ti è piaciuto?

      Elimina
    3. Non mi è piaciuto. Non ha caso ho sottolineato che si è trattato della prima e ultima volta :)

      Elimina
    4. Intendevo dire "non a caso" ... :)

      Elimina
  3. Anch'io immagino sangue, visto che in Svezia hanno specialitá alimentari a base di quest'ingrediente che si accompagnano proprio con mirtillo rosso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino che da quelle parti si chiamino blodkorv.

      Elimina