lunedì 24 giugno 2013

Sfere lanose


Il nome scientifico di questa pianta erbacea bienne fa riferimento ad un plantigrado.
Pare sia rara nella penisola italica e sia distribuita nell'Italia settentrionale. In Finlandia invece si trova nella parte meridionale e centrale. Ho notato diversi esemplari di questa pianta durante una recente passeggiata.

Di quale pianta si tratta?

12 commenti:

  1. Non l'ho mai vista. Comunque è molto "bioccolosa" :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bioccoloso.. aggettivo appropriato :)
      Nemmeno un tentativo?
      Un altro indizio. Il nome scientifico di questa pianta fa riferimento ad un famoso plantigrado finlandese. :)

      Elimina
    2. No, in compenso non puoi immaginare quante ricerche ho fatto.. :D

      Elimina
    3. Basta cercare "pianta bioccolosa" in su un qualunque motore di ricerca :)

      Elimina
    4. hahahaha ho fatto ANCHE quello!

      Elimina
  2. Che sia la "arctium lappa" (bardana maggiore)?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si tratta di una parente stretta.
      Quella in foto è l'arctium tomentosum.

      In italiano é nota come bardana tomentosa o bardana lanuta.
      In finlandese si chiama seittitakiainen.

      Elimina
  3. "Bienne" è stato l'elemento più importante, poi ci ho aggiunto il plantigrado. Ho cominciato dall'orso, mettendone il nome latino. Ho buttato tutto in Google e mi è subito uscita la arctium lappa :) Ho avuto anche un po' di fortuna :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma.. ma.. l'ho fatto anche io. Pure su Google immagini. L'unico risultato era una pianta tutta teneri fiorellini bianchi con il nome dell'aglio. Ho il browser che mi sabota. Vado oltre, attendo il prossimo quiz =_=

      Elimina
  4. L'ho riconosciuta subito come bardana perché nel Veneto, dove vivevano i miei nonni, quella maggiore è molto comune (o perlomeno lo era nei campi attorno a casa loro). I frutti in dialetto si chiamano "petole" perché si attaccano (il verbo è "petarse") ai vestiti ma soprattutto agli animali che poi li trasportano in giro. Sono proprio gli uncini delle "petole" che hanno dato l'idea all'inventore del Velcro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevo letto anche in diversi articoli che gli uncini della bardana avrebbero dato l'idea all'inventore del Velcro.
      Sulla versione italian nel sito ufficiale della compagnia la pianta ispiratrice risulta essere il cardo alpino invece della bardana.

      Elimina